Giochi Commonwealth, sollevatore pesi Guinea accusato violenza sessuale

Glasgow (Scozia), 28 lug. (LaPresse/AP) - Un atleta del sollevamento pesi della Papua Nuova Guinea, in gara ai Giochi del Commonwealth, dovrà comparire dinanzi ad un tribunale scozzese con l'accusa di violenza sessuale ai danni di una donna in un supermercato di Glasgow. Toua Udia, che si è dichiarato non colpevole, dovrà comparire venerdì dinanzi alla Glasgow Sheriff Court. La polizia dice che il 22enne atleta stato arrestata in seguito ad una segnalazione di un incidente accaduto lunedì scorso in un supermercato vicino al villaggio atleti. "E' stato un incidente. Non voglio rovinare la mia reputazione", si è difeso Udia al media australiano Fairfax. Il chief executive dei Giochi del Commonwealth Mike Hooper ha detto che il processo contro Udia "non ha alcun impatto sulla sua possibilità di competere, perché non non c'era ancora nessun provvedimento contro di lui. C'è una presunzione di innocenza". Udia ha gareggiato domenica nella serie 77 chilogrammi, finendo nono.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata