Gilbert a caccia del tris al Giro di Lombardia

Milano (Italia), 14 ott. (LaPresse/AP) - Philippe Gilbert va a caccia della terza vittoria consecutiva al Giro di Lombardia per chiudere nel migliore dei modi la sua avventura con il team Omega Pharma-Lotto. Dal prossimo anno, infatti, il ciclista belga raggiungerà il vincitore del Tour de France, Cadel Evans, alla BMC Racing. Sulle strade lombarde Gilbert dovrà guardarsi le spalle dall'agguerrita concorrenza di Damiano Cunego della Lampre, vincitore tre volte della corsa, anche se non consecutive. Gilbert sarà il favorito dopo una prima parte di stagione fantastica che lo ha visto diventare il secondo ciclista nella storia a vincere Amstel Gold Race, Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi nello stesso anno. Diverse modifiche sono state apportate al percorso della classica che tradizionalmente chiude la stagione del ciclismo. Si parte da Milano per arrivare a Lecco dopo 241 km comprendenti con una salita impegnativa a meno 10 dal traguardo. Il percorso comprende anche l'impegnativa salita della Valcava 70 km dopo la partenza.

Non solo Gilbert e Cunego tra i possibili protagonisti della gara. Da non sottovalutare, infatti, il vincitore del Gran Piemonte, Daniel Moreno, del team Katusha. Protagonista di una stagione deludente, Vincenzo Nibali proverà a chiudere in bellezza sulle strade di casa. Il ciclista siciliano, che non è riuscito a difendere il titolo nella Vuelta Espana, sarà in cerca di miglior fortuna dopo la brutta caduta in discesa dello scorso anno, mentre era nel gruppo di testa. "Quest'anno non sono stato fortunato, ma questo percorso lungo e difficile mi si addice. Mi sento bene e non essendo un velocista cercherò di arrivare al traguardo da solo o con un gruppo ristretto di corridori", ha detto lo Squalo dello Stretto. Anche il compagno di squadra alla Liquigas, Ivan Basso, può essere tra i protagonisti della corsa. "Il Lombardia è una delle classiche più affascinanti e mi piace il nuovo percorso - ha detto -. Sono motivato e convinto di poter fare bene". Difficile che sia tra i favoriti il neo campione del mondo Mark Cavendish, il percorso appare troppo duro per i velocisti.

Questa è l'ultima edizione del Giro di Lombardia a disputarsi nella sua attuale collocazione. Dal prossimo anno, infatti, la corsa si disputerà a settembre e si chiamerà soltanto "Il Lombardia". L'Unione ciclistica internazionale vuole ha collocato la classica italiana una settimana dopo i Campionati del Mondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata