Germania, Loew resta ct della Nazionale fino al 2016

Francoforte (Germania), 23 lug. (LaPresse/AP) - Joachim Loew sarà l'allenatore della Germania fino ai Campionati Europei del 2016 in Francia. Il ct fresco vincitore della Coppa del Mondo ha sciolto le riserve e ha annunciato oggi la sua decisione. Nei giorni scorsi si erano sparse voci di possibili dimissioni nonostante Loew avesse rinnovato il contratto prima dei Mondiali.

"Non posso immaginare niente di più bello", ha detto il ct tedesco al sito della Federazione a proposito della decisione di continuare a lavorare con la nazionale. Loew ha aggiunto che è motivato come il "primo giorno" e che il trionfo nella Coppa del Mondo è stato il momento clou della sua avventura, ma non la conclusione. La Germania si è laureata campione del Mondo battendo in finale l'Argentina 1-0 ai supplementari. Le due squadre di affronteranno in una rivincita amichevole il prossimo 3 settembre a Duesseldorf.

"Voglio continuare a guidare la nazionale e far crescere ulteriormente la squadra e i singoli giocatori", ha dichiarato ancora il ct Loew. "Abbiamo festeggiato il grandissimo successo ottenuto in Brasile, ma ci sono altri obiettivi che vogliamo raggiungere", ha aggiunto. Loew ha detto che ha avuto bisogno di tempo per venire a patti con le sue emozioni dopo la Coppa del Mondo vinta, ma "non ho pensato neanche per un secondo alle dimissioni". Loew è stato assistente di Jurgen Klinsmann dal 2004 al 2006, poi promosso capo allenatore. Prima dei Mondiali in Brasile non aveva vinto alcun trofeo, ma era sempre arrivato almeno in semifinale ai Mondiali 2006, 2010 e agli Europei 2008 e 2012.

Rispetto al ciclo vincente, Loew perderà l'assistente allenatore Hansi Flick diventato direttore tecnico della Federazione. Il ct dovrà anche trovare trovare anche un nuovo capitano, visto che Philipp Lahm ha annunciato il suo addio alla Nazionale. Loew ha definito questa decisione una grande perdita per la squadra. "Non avrei potuto avere un capitano migliore, ha fatto un lavoro eccezionale nell'influenzare e guidare la squadra. Mi dispiace che non tornerà ma rispetterà la sua decisione", ha concluso il ct.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata