Gb, rimpasto dopo scandalo Fox: i bookie scommettono sul suo ritorno
Sono due le donne entrate a far parte del governo Cameron con il mini-rimpasto varato dopo le dimissioni del ministro della Difesa britannico, Liam Fox, implicato in un conflitto di interessi per aver coinvolto in affari di governo un suo amico stretto, Adam Werritty. Si tratta di Justine Greening, neoministro dei Trasporti - che è andata a sostituire Philip Hammond, spostato alla Difesa proprio in seguito alle dimissioni di Liam Fox - e della 29enne Chloe Smith, che ha assunto il ruolo di braccio destro del ministro del Tesoro, George Osborne, proprio al posto della Greening. Nonostante lo scandalo che gli è costato la poltrona, i bookie scommettono sul ritorno di Fox nel governo prima che si concluda la legislatura. Secondo la sigla irlandese Paddy Power, la possibilità che l'ex ministro rientri nella squadra di Cameron vale 5 volte la giocata. MSC/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata