Garcia: Se non fai 2° gol può succedere tutto, ma Roma è tranquilla. Juve-Napoli? Spero in un pari

Roma, 10 nov. (LaPresse) - "Quando non si segna il secondo gol può succedere questo, un colpo di sfortuna, un calcio piazzato degli avversari. Quando si vince solo 1-0 non si può stare tranquilli. Ma adesso, fuori dal campo, lo siamo, restiamo ancora primi". E' l'analisi di Rudi Garcia, allenatore della Roma, al termine del pareggio (1-1) contro il Sassuolo. "Abbiamo giocato una bella partita, più nel secondo tempo, e questo per me è importante. Se giochiamo bene, vinceremo ancora partite", continua il tecnico francese ai microfoni di Sky Sport. "Ho visto solo un'azione del Sassuolo pericolosa, su un errore nostro. Ma non abbiamo sofferto nulla. Faccio comunque i complimenti al Sassuolo - prosegue Garcia - che fino alla fine ha fatto tutto per prendere un punto, noi dovevamo gestire meglio". "Spero che dopo la sosta avremo Gervinho al 100 per cento, così come Borriello", spiega ancora Garcia sulla situazione infortunati, tra i quali c'è l'attaccante italiano uscito nel primo tempo. "Forse per Totti sarà ancora presto, ma ha cominciato a correre. Per Destro, abbiamo 15 giorni per aumentare il lavoro".

A proposito della sfida di questa sera tra le due inseguitrici della ROma, l'allenatore francese spiega che "avevo detto che prima avremmo dovuto vincere, non l'abbiamo fatto, adesso non cambia niente il risultato di Juve-Napoli. Saremo primi nella prossima gara che giocheremo in casa", ha evidenziato. "Se spero in un pareggio? È sempre meglio, perché con questa vittoria a tre punti, quando c'è un pareggio c'è un punto che va nell'aria", ha concluso Garcia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata