Galliani: Napoli-Milan? E' presto per parlare di match scudetto

Milano (Italia), 15 set. (LaPresse) - Chiusa la parentesi Champions League con i preziosi pareggio contro Barcellona e Manchester City, Milan e Napoli sono concentrate sullo scontro diretto di domenica sera al San Paolo. Una sfida che potrebbe essere prima di due assoluti protagonisti come Lavezzi e Ibrahimovic, entrambi alle prede con problemi fisici. Una sfida dal sapore antico e che dall'anno scorso è tornata ad essere importante anche per la classifica.

"Il morale della squadra è buono dopo il match di Barcellona. Riguardando la partita del Camp Nou, anche se loro hanno avuto un grande possesso palla noi abbiamo avuto tante occasioni e possiamo far bene anche nel ritorno", ha detto oggi Adriano Galliani, dopo aver fatto visita alla squadra a Milanello.

Domenica c'è il big match con il Napoli, il vicepresidente rossonero è fiducioso: "Avremo cinque assenze pesanti a Napoli, ma giocheremo con gli altri. Loro hanno fatto un grande partita a Manchester, come noi e anche noi abbiamo il morale alto", ha detto. "Mi sembra eccessivo parlare già di sfida scudetto. Chi temo? Non mi sono preoccupato di Messi, non mi preoccupano i giocatori del Napoli, ha aggiunto Galliani. In chiusura si parla della coppia Pato-Cassano e di chi potrà giocare domenica. "Pato e Cassano sono due ottimi giocatori, ma la formazione la decide l'allenatore", conclude Galliani.

Ma di Milan-Napoli non ha parlato solo Galliani. Ospite della rassegna Friuli Doc, il ct dell'Inghilterra Fabio Capello, avverte la sua ex squadra: "Lo scudetto? Milan e Inter sono forti, ma anche la Juve è partita bene. Dopo il Napoli di ieri, però, dico che bisogna stare attenti alla squadra di Mazzarri. Mi ha molto bene impressionato".

E giudizi lusighieri sulla squadra di Mazzarri anche da un altro milanista doc, vale a dire Gianni Rivera. "Il calcio internazionale, salvo rarissime eccezioni, non ha più quei fenomeni autentici in grado di spezzare l'equilibrio, dunque non mi meraviglio di quanto abbia fatto il Napoli a Manchester e della sconfitta dell'Inter", ha detto Rivera ospite ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

Parlando della sfida tra Napoli e Milan di domenica, l'ex Golden Boy ha detto: "Se mancano Lavezzi ed Ibra si parte da un pareggio, la gara è già equilibrata, il Napoli è da tempo una squadra che gioca ai vertici del campionato, lo scorso anno rinunciò a giocare a San Siro nella sfida decisiva, stavolta credo sarà tutta un'altra storia, considerando la prova di Manchester. Il Napoli può mettere il Milan in difficoltà".

"Lo scudetto? Siamo solo all'inizio, comunque, se gli azzurri dovessero vincere avrebbero un entusiasmo ancora maggiore, il Milan sarebbe costretto a leccarsi le ferite. Il ko dell'Inter? - ha concluso - Le sconfitte con il Palermo ed il Trabzonspor sono indubbiamente inaspettati, a questo punto credo che la gara con la Roma sia determinante".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata