Galliani: Inzaghi persona giusta per riportare Milan in alto. Mercato? Prima le cessioni

Milano, 10 lug. (LaPresse) - "Siamo sicuri che con Filippo Inzaghi alla guida il Milan torni a competere ad altissimo livello". Così Adriano Galliani, amministratore delegato del club rossonero, introducendo in conferenza stampa il neo allenatore. "Bisogna guardare avanti, dobbiamo assolutamente arricchire il nostro palmares per tenere il passo con gli anni precedenti", ha spiegato il dirigente rossonero. "Ecco perchè abbiamo scelto Filippo Inzaghi, giocatore e persona straordinaria. La sua passione maniacale per il calcio lo ha portato ad essere il giocatore italiano con più gol nelle competizioni europee. Da allenatore delle giovanili ha fatto bene ed è stato molto amato dal gruppo". "In raduno ho percepito l'aura di Milanello, ho visto un ambiente coeso attorno a Pippo", ha aggiunto Galliani spiegando di aver percepito "un'aria molto positiva. Credo - ha aggiunto - sia il tecnico giusto per portare il Milan dove è sempre stato".

PRANDELLI E BALO - "Diciamo" che Prandelli "non è stato elegantissimo". Galliani commenta così le recenti critiche espresse dall'ex ct della Nazionale nei confronti di Baloteli. "Credo che polemizzare con le persone non serve a nulla, dalle dichiarazioni ognuno trae i suoi giudizi", ha aggiunto l'ad rossonero.

MERCATO - "L'organico dovrà essere numericamente inferiore rispetto al passato. Diversi giocatori sono partiti, dobbiamo scendere a 24-25 giocatori. Qualcuno partirà, qualcuno arriverà. Lasciateci lavorare", così Galliani garantendo che il mercato del club riserverà ancora delle sorprese. Il dirigente rossonero ha portato in evidenza i nuovi arrivi Menez e Alex, "due giocatori che arrivano da un club ricchissimo come il Psg". "Ci sono diverse trattative in uscita, nessun giocatore si rifiuta di arrivare al Milan. Poi è difficilissimo convincere i ragazzi ad andar via", ha proseguito Galliani. "Dobbiamo prima far uscire qualche giocatore e poi eventualmente farne arrivare altri. Da qui al 1° settembre qualcosa succederà in uscita e in entrata", ha aggiunto l'ad.

FIGC - "Avremo un'assemblea di Lega giovedì, quella è la sede dove i club di Serie A si confronteranno e ragioneranno sui vari candidati". Così Galliani interpellato sul tema della corsa alla presidenza della Figc durante la conferenza di presentazione del nuovo allenatore rossonero Filippo Inzaghi. Neanche Barbara Berlusconi ha voluto sbilanciarsi: "Tengo a sottolineare che questa è una giornata positiva per il nostro Club e voglio rimanga tale, ne parleremo nei prossimi giorni, fino all'11 agosto c'è tempo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata