Galliani: Allegri? Ha contratto. Il tecnico: Devo parlare con società

Siena, 19 mag. (LaPresse) - "Sarebbe stato un peccato perché è da tre mesi che siamo terzi e stavamo perdendo questa posizione importantissima all'ultima partita. Finalmente sono arrivati questi due gol". Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, commenta così il successo sul campo del Siena che ha permesso ai rossoneri di accedere ai preliminari di Champions League. "L'abbraccio della squadra ad Allegri? I giocatori - spiega ai microfoni di Sky Sport - vogliono bene al tecnico. Abbiamo fatto un campionato fantastico, da trenta giornate stiamo facendo gli stessi punti della Juve con una rincorsa incredibile che stava per vanificarsi. Il calcio è questo".

Capitolo Allegri: "Con l'allenatore non c'era nessuna situazione strana, con lui abbiamo un buonissimo rapporto, sia io che il presidente, se non fosse stato così non avremmo fatto tutti questi punti". "Berlusconi ha detto che Allegri va alla Roma? Il presidente - spiega il dirigente rossonero a Sky Sport - non mi ha confermato di aver detto queste parole, io comunque vado avanti a gestire il Milan, e vi assicuro che il tecnico è sereno e tranquillo. Nei rapporti di lavoro contano i fatti e non le parole, La certezza è che l'allenatore ha ancora un anno di contratto".

ALLEGRI: "PRESTO PER PARLARE DI FUTURO" - Del suo futuro ha parlato anche Allegri: "Ho un contratto. Quando finisce la stagione bisogna parlare con la società, magari mi vogliono cambiare". Parole del tecnico del Milan Massimiliano Allegri, al termine della partita vinta a Siena, in merito alla sua permanenza sulla panchina rossonera. "Io ho un contratto, non posso andare via", spiega il tecnico "E' presto per parlare di futuro". "Se Berlusconi mi ha chiamato? Ieri mattina doveva venire a trovarci, ma non ha potuto per i suoi impegni e mi è spiaciuto. Con il presidente ho avuto rapporto cordiale, di fiducia". Così Massimiliano Allegri, allenatore del Milan, al termine della partita vinta sul campo del Siena. "Credo sia contento del risultato ottenuto - spiega il tecnico ai microfoni di Sky Sport - visto che la squadra è stata rinnovata con nuovi giocatori e giovani. Questo Milan ha una buona base per poter ripartire".

Allegri traccia un bilancio del campionato rossonero e sulla sofferta vittoria contro i bianconeri di Iachini: "La squadra - analizza - ha fatto 42 punti nel girone di ritorno, ha fatto una cosa importante, era normale arrivare stanchi a livello mentale. Abbiamo trovato un ottimo Siena che ci ha dato battaglia. I ragazzi non si sono demoralizzati, alla fine era più ricerca con foga e fretta di fare il gol del pareggio e della vittoria. Ringrazio i ragazzi, società e tifosi che si sono meritati ampiamente questa serata". A proposito dell'azione che ha portato al rigore dell'1-1, Allegri spiega: "Commentare è riduttivo, durante l'anno ne prendi di dubbi o ne subisci altri che non ci sono. La squadra ha meritato il terzo posto, anche se questo non significa che la Fiorentina non lo meritasse. Il destino era nelle nostra mani e i ragazzi son stati bravi a raggiungere l'obiettivo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata