Futuro Inter, Moratti: Nessun incontro con Thohir. Milito: Mazzarri come Mou? Speriamo...

Milano, 19 lug. (LaPresse) - "Un incontro con Thohir? No, no". Il presidente dell'Inter Massimo Moratti ha smentito di avere per la settimana prossima un incontro con il magnate indonesiano Erick Thohir. Il presidente nerazzurro ha risposto alle domande dei giornalisti all'uscita degli uffici della Saras, smentendo quindi possibili novità sulla questione societaria. "Sì, sono stato informato anche io e ho letto stamattina. Vado avanti con voi a capire attraverso i giornali che cosa succede", ha concluso Moratti.

Secondo quanto scritto questa mattina dalla Gazzetta dello Sport, invece, la trattativa per la cessione di una parte della società potrebbe essere imminente. Dopo mesi di contatti, nelle prossime settimane la famiglia Moratti potrebbe decidere di accettare la proposta di Thohir di acquisire il 75% delle quote societarie per una cifra vicina ai 300 milioni di euro. Sempre secondo la Gazzetta, i Moratti anche se soci di minoranza manterrebbero comunque una figura operativa e non solo una presidenza onoraria come si era pensato inizialmente.

PARLA MILITO. "Aspettiamo di vedere che cosa succede, credo che la cosa più importante sia sempre il bene dell'Inter. Ciò che conta è che il presidente Moratti sia contento, poi vediamo". Così Diego Milito risponde a proposito della trattativa riguardante la Società nerazzurra e la possibile cessione al magnate indonesiano Erick Thohir. Sui tifosi che ogni giorno seguono l'Inter anche a Pinzolo: "Sono molto contento per il fatto che siano con noi anche qui, sono sempre tantissimi e mi dimostrano tanto affetto, che io cercherò di ripagare sul campo. Sto svolgendo un buon lavoro, manca ancora del tempo al mio rientro, ma sono sulla buona strada".

Su Walter Mazzarri: "Con lui si lavora tanto, ma credo sia importante per stare bene in futuro. Lui capopopolo come Mourinho? Me lo auguro, l'Inter ha tutto per fare bene, parliamo di un buon allenatore e speriamo ci porti in alto". Dopo aver allontanato qualsiasi problema in merito al rinnovo del contratto ("non ci sono problemi sotto questo aspetto"), il Principe dice la sua su Mauro Icardi e Ishak Belfodil: "Sono contento siano arrivati perchè sono due ragazzi che hanno un futuro davanti. Non bisogna dare loro troppe responsabilità, ma faranno bene. Belfodil e il Ramadan? Non so come faccia, con questo caldo, ma bisogna fargli davvero i complimenti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata