Futuro Figc, bufera su Tavecchio. Renzi: Frase autogol, ma non interverremo

Roma, 27 lug. (LaPresse) - "Quell'espressione sugli stranieri che mangiavano banane è inqualificabile. Parlando proprio calcisticamente direi un clamoroso autogol". Così, in una lunga intervista pubblicata oggi da Avvenire, il premier Matteo Renzi a proposito di Carlo Tavecchio, candidato alla presidenza della Figc. "Detto questo - ha però aggiunto Renzi - mi fermo: se il governo vo¡lesse decidere anche sulla partita della federazione sbaglie¡rebbe, noi rispettiamo l'autonomia delle istituzioni sportive".

Sulla vicenda è intervenuto anche Damiano Tommasi. "Sono rimasto sconcertato, non solo per ciò che ha detto ma per il silenzio degli altri. Queste sono frasi che spiazzano. Di certo una partenza così non aiuta a parlare poi di programmi e politica federale", ha detto il presidente dell'Aic, in una intervista alla Gazzetta dello Sport.

"Come per le risse che scoppiano in campo o per quelle a cui abbiamo assistito talvolta in Parlamento, risulta difficile mantenere poi la stessa credibilità nel portare avanti certe battaglie", ha aggiunto l'ex centrocampista della Roma. "Passo indietro di Tavecchio? Dipende dalla sensibilità di ognuno. I numeri dicono che Tavecchio ha l'appoggio delle leghe, speriamo che fino all'11 agosto quelli che non stanno con Demetrio riflettano e maturino un'idea diversa", ha detto ancora Tommasi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata