Florenzi: Contro il Leverkusen con cattiveria e concentrazione

Leverkusen (Germania), 19 ott. (LaPresse) - "Arriviamo per fare risultato. So che forse sono 15 anni che la Roma non fa risultato in Germania. Noi cercheremo di fare l'exploit, la partita di domani è importante, ci può permettere in caso di vittoria di fare un passo avanti per la qualificazione". Così il tecnico della Roma Rudi Garcia in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Bayer Leverkusen in Champions League ha parlato dell'importanza della sfida con i tedeschi. "Sono una buona squadra, fanno un pressing alto e giocano su ritmi alti - ha evidenziato il francese - Per il momento hanno fatto bene in Champions League, un po' meno in campionato ma hanno giocatori di alto livello. Domani sarà una grande gara".

FLORENZI: CONCENTRATI E CATTIVI. "Dovremo affrontare la partita con un altro piglio, entrando con più cattiveria e restando in campo per 95 minuti concentrati con l'obiettivo di portare a casa dei punti" ha invece sottolineato Alessandro Florenzi. "Quest'anno vogliamo fare un piccolo salto di qualità, passa tutto da domani e dalla partita di ritorno - ha proseguito il giocatore giallorosso - Lo sappiamo, siamo qui e vogliamo dire la nostra". "Sto cercando di lavorare per diventare un giocatore importante, sia nella Roma sia in Nazionale - ha rivelato a chi gli chiede se le attenzioni su di lui siano aumentate dopo l'eurogol siglato con il Barcellona - Per farmi vedere in ambito europeo e farmi conoscere anche fuori dall'Italia". In chiusura una battuta su Conte e Garcia, che lo allenano rispettivamente in nazionale e in giallorosso. "Ho la fortuna di avere due allenatori bravi che stanno tirando fuori il meglio di me - ha concluso Florenzi - Sono felice di ripagarli con queste prestazioni, ma non devo fermarmi qui perché per me deve essere solo l'inizio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata