Fiorentina, Montella: Samp temibile. Gomez dall'inizio? Non credo

Firenze, 1 nov. (LaPresse) - "Fino ad ora la Samp ha sorpreso tutti per compattszza e punti. E' una squadra pratica, di temperamento come il suo allenatore e che subisce poco". Lo ha detto Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Sampdoria. "Sono una squadra pericolosissima e con giocatori che su palle inattive hanno grandi capacità. E' una squadra che ci farà giocare poco, su un campo non ottimale e sarà difficile pervalere dal punto di vista tecnico", ha aggiunto il tecnico viola. Per concludere il capitolo Samp, Montella ha parlato anche del presidente Ferrero e del tecnico Mihajlovic: "Ferrero mi sta simpatico, lo conosco dai tempi di Roma. Sarà da valutare quando ci saranno momenti difficili. Sinisa invece è un amico, lo stimo molto". Per quanto riguarda la formazione viola, il tecnico ha escluso la possibilità di vedere Mario Gomez sall'inizio. "Non credo, si sta allenando. Lo vedo bene come non mai da quando è qui a Firenze, come voglia e sicurezza e questo mi fa sperare che siamo vicini a rivederlo in campo". Sulla possibilità di vederlo in futuro in coppia con Babacar, Montella ha frenato: "E' prematuro parlarne, sono giocatori che si assomigliano e sarebbe importante farli coesistere. E' una cosa che mi intriga ma si conoscono ancora pochissimo".

A proposito sempre del centravanti senegalese, Montella si è poi lasciato andare ad una battuta: "Come tenerlo a freno? Facile, gli abbiamo levato un dente". Poi tornando seri, ha detto: "Sono rimasto sorpreso dalla sua calma ed equilibrio e sta vivendo questo momento con naturalezza. Ha fatto poco per ora, alla sua età c'è chi ha fatto di più". Sulla formazione da mandare in campo a Marassi, il tecnico viola non si è sbilaciato: "La formazione la faccio valutando la partita, il nostro stato di forma e l'avversario. Ma questa Fiorentina ha vinto e giocato bene anche diversamente dal 3-5-2. Abbiamo dimostrato di saper giocare in vari modi". A Milano la squadra ha ricevuto la visita di Diego Della Valle. "Fanno sempre piacere le visite del patron, ha un carisma particolare e ci fa piacere che apprezzi il nostro modo di fare calcio". Infine sulla lotta per un posto in Europa: "E' un campionato equilibrato e regolare rispetto alle previsioni. Noi vogliamo fare del nostro meglio e giocarcela con tutti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata