Fiorentina, Guerini nuovo tecnico. Tre mesi di squalifica a Rossi

Firenze, 3 mag. (LaPresse) - Ora è ufficiale, Vincenzo Guerini sarà l'allenatore della Fiorentina fino al termine della stagione. Con un comunicato sul proprio sito internet, la società viola "comunica di avere disposto l'esonero tecnico dell'allenatore Delio Rossi dalla conduzione della prima squadra, in conseguenza del gravissimo episodio verificatosi nel corso della partita Fiorentina-Novara di mercoledì 2 maggio. La società ringrazia il tecnico e il suo staff per il lavoro svolto in questi mesi di collaborazione. La prima squadra per le ultime due partite di campionato è stata affidata a Vincenzo Guerini. ACF Fiorentina comunica inoltre di avere avviato un provvedimento disciplinare nei confronti del giocatore Adem Ljajic". Guerini guiderà l'allenamento della Fiorentina in programma oggi pomeriggio alle 14.30.

Il Giudice Sportivo della Serie A, intanto, ha squalificato per tre mesi l'ex allenatore della Fiorentina Delio Rossi per il grave episodio di ieri sera, vale a dire la lite in panchina con il calciatore Adem Ljajic. Il Giudice Sportivo ha preso il provvedimento sulla base della segnalazione del Procuratore Federale e dopo aver visionato le immagini tv.

"Delio Rossi ha sbagliato, ma le condanne le fanno altri". Così Renzo Ulivieri, presidente dell'associazione italiana allenatori, a proposito del brutto gesto di Delio Rossi durante Fiorentina-Novara. Quella del tecnico viola nei confronti di Ljajic è stata "una reazione sproposita - aggiunge Ulivieri a Sky - è mancata la lucidità, ma può capitare. Ci sono passati tutti, è capitato anche a me".

Il decano degli allenatori italiani ha provato a spiegare così il comportamento di Rossi: "Ripeto, ieri Delio Rossi ha sbagliato, ma in un momento di grande tensione e provocazione. Perchè un ragazzotto che ti viene a sbattere le mani sul viso non è bello. Certo è sbagliato, non si giustifica quello che ha fatto, ma ci sono anche i comportamenti degli altri che vanno valutati".

"Stiamo parlando di un allenatore non alle prime armi - prosegue Ulivieri - conosciuito da tutti per la sua educazione. Ha sbagliato perchè non ha retto. In quel momento gli è mancata un pò di pazienza e giudizio". Con la proverbiale indola da toscanaccio, poi Ulivieri attacca: "A certi giocatori gli si toglie giù le mutandine e li si prende a sculaccioni, in senso metaforico ovviamente, negli spogliatoi".

Infine, Ulvieri commenta la decisione della Fiorentina di esonerare Rossi: "Io mi sarai aspettato che queste cose si fossero risolte in altro modo, magari con l'intermediazione di qualcuno, si poteva chiudere tutto con una stretta di mano. La Fiorentina ha percorso un'altra stada e non vogio entrare nelle decisioni della società".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata