Figc, Tavecchio: Incontro club Serie A? Abbiamo invitato tutti, chi non c'è ha torto

Milano, 16 dic. (LaPresse) -"L'invito era rivolto con chiarezza a tutti, chi non è venuto ha sempre torto". Lo ha detto il presidente della Figc Carlo Tavecchio, lasciando via Rosellini a Milano, dov'è in corso una riunione tra il ct della Nazionale Antonio Conte e gli allenatori dei club di serie A, parlando delle assenze di Rudi Garcia, Roberto Mancini, Zdenek Zeman e Rafa Benitez. Nel corso del vertice è stato fatto "un discorso molto franco e costruttivo", ha spiegato Tavecchio aggiungendo che la posizione di Conte "è solida, molto solida" ed è da escludere ogni possibilità di dimissioni. "Si va verso una istituzionalizzazione dei rapporti - ha aggiunto Tavecchio - prima della convocazione per conoscere lo stato psicofisico e ambientale dei convocati, penso per un futuro più disponibile da parte della federazione e delle leghe". Riguardo la possibilità di fare degli stage Tavecchio ha evidenziato che "attualmente l'argomento non riguarda questa questione ma una collaborazione tecnica, dal punto di vista dei rapporti personali". Anche il clima, secondo il numero uno della Federcalcio, sta migliorando. "C'è una franchezza di rapporti che prima non c'era", ha spiegato. Quanto ai casi di Chiellini e Ogbonna "ci sono tante cose tecniche che vengono fuori - ha concluso - va intensificato il rapporto fra ct e allenatori, può sembrare ovvio ma così non è".

Tavecchio ha quindi ribadito che nel corso della riunione è stata registrata una "dichiarata disponibilità dagli allenatori serie A" a collaborare con il ct della Nazionale Antonio Conte. "I tecnici studieranno nei prossimi incontri" e "si va istituzionalizzando un rapporto di consultazione specifico con tutti gli allenatori che vedono impiegati i propri giocatori in nazionale" con la possibilità di introdurre periodi di stage azzurri per i giocatori convocati da Conte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata