Figc, Procura federale archivia inchesta per frasi Tavecchio su extracomunitari

Roma, 25 ago. (LaPresse) - Il procuratore Federale, esaminati gli articoli di stampa, gli esposti presentati, i filmati acquisiti e la documentazione trasmessa dalla Figc alla Fifa e alla Uefa, ha disposto l'archiviazione del procedimento avente ad oggetto: "Frasi pronunciate dal presidente della Lega Nazionale Dilettanti durante l'Assemblea del 25 luglio 2014 ed in altre interviste ad organi di stampa", perché non sono emersi fatti di rilievo disciplinare a carico del neo presidente della Figc Carlo Tavecchio sia sotto il profilo oggettivo sia sotto il profilo soggettivo. Lo riferisce la Figc in una nota.

"In Italia è titolare nella Lazio un Optì Pobà che fino a ieri mangiava le banane". L'ormai celebra frase infelice con cui Tavecchio lo scorso 25 luglio nel corso dell'Assemblea della Lega Nazionale Dilettanti si era riferito alla eccessiva presenza di stranieri nei nostri campionati ha fatto rapidamente il giro del Mondo creando sconcerto e polemiche intorno a quello che sarebbe poi diventateo il presidente della Federazione. Nonostante le prese di posizione durissime e le richieste di non candidarsi da parte di calciatori, dirigenti internazionali e anche del mondo della politica e della società civile, Tavecchio è rimasto sempre ben saldo grazie all'appoggio delle quattro Lege calcistiche. L'11 agosto nel corso dell'Assemblea elettiva è stato quindi eletto presidente federale al posto del dimissionario Giancarlo Abete.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata