Figc, Abodi: Costo di Conte va visto come un investimento

Torino, 14 ago. (LaPresse) - "Il costo di Conte va visto come investimento. Se fa guadagnare alla Figc più risorse è un fatto non marginale". Così il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi intervenuto a Radio 24 nel corso del programma 'Tutti convocati', ha risposto in merito alla trattativa che dovrebbe portare Antonio Conte sulla panchina della nazionale azzurra. "Il concorso degli sponsor succede già in altri paesi con successo. Figc non è ente pubblico, ma privato - ha sottolineato il numero uno del campionato cadetto in merito al sostegno degli sponsor per garantire parte dell'ingaggio all'ex tecnico della Juventus - La trattativa non contraddice impegni assunti. Figc e partner concorrono in modo distinto e separato".

Abodi non è preoccupato da possibili ingerenze della Puma, lo sponsor tecnico che si sobbarcherebbe parte dello stipendio di Conte. "Noi italiani siamo diffidenti. Conte non è tipo che metterebbe a repentaglio risultato per piegarsi - ha evidenziato il presidente della Lega Serie B - Gli stage con la nazionale? La disponibilità dei club passa per il confronto a il rispetto. Se ci sarà presenza fisica si scioglieranno resistenze". In chiusura, una battuta sulle norme contro il razzismo prevista per ila prossima stagione. "Ne parleremo lunedì. Ci siamo lasciati andare alla demagogia, non possiamo commettere errori", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata