Fed Cup, Italia batte Repubblica Ceca 3-1 e vola in finale

Palermo, 22 apr. (LaPresse) - L'Italia si è qualificata per la finale di Fed Cup, battendo la Repubblica Ceca 3-1 nella semifinale giocata sulla terra rossa di Palermo. Decisivo il punto conquistato da Roberta Vinci nel singolare contro Lucie Safarova. La tarantina si è imposta in tre set, con il punteggio di 6-3, 6-7, 6-3, in due ore e mezza di gioco. In finale le azzurre sfideranno la Russia, che nell'altra semifinale ha battuto la Slovacchia 3-2.

A Palermo l'Italia giocava la sua quinta semifinale consecutiva, la settima delle ultime otto edizioni della Fed Cup in cui ha trionfato nel 2006, 2009 e 2010 e raggiunto la finale del 2007. Superando la Repubblica Ceca, vincitrice delle ultime due edizioni, le azzurre hanno centrato la quinta finale nelle ultime otto stagioni. La sfida tra Vinci e Safarova ha avuto una coda oggi a causa della pioggia che per tutta la domenica è caduta su Palermo. La finale con la Russia è in programma il 2 e il 3 novembre.

VINCI. "Oggi non ho vinto io, ma tutta la squadra, ha vinto l'Italia". Roberta Vinci commenta così la conquista del terzo e decisivo punto della semifinale di Fed Cup. "Non è stato per niente facile - spiega in conferenza stampa l'azzurra - sapevo quanto fosse complicata questa partita. Ringrazio la gente di Palermo alla quale sono legatissima, ma anche le mie compagne che mi hanno sostenuta incessantemente per tutta la partita. Ho cercato di farmi dare una mano dal pubblico, che mi ha trascinata".

BARAZZUTTI.
"Roberta ha mostrato una forza mentale d'acciaio dopo aver perso al tie break il secondo set con la Safarova. Del resto non si ha la sua classifica per caso". Così il capitano della squadra azzurra di Fed Cup, Corrado Barazzutti. "Gruppo straordinario, brave tutte e finale meritata", prosegue. "Quanto a Roberta, ripeto, oggi è andata a prendersi i punti. Ha raggiunto livelli molto alti di rendimento. E' molto, molto forte".

BINAGHI. "E' stato un match al cardiopalmo, si è visto anche in campo che abbiamo giocato e battuto la squadra più forte del mondo insieme alla nostra". Sono le prime parole del presidente della Federtennis Angelo Binaghi dopo il punto del 3-1 conquistato da Roberta Vinci "C'è stata - spiega - una grande reazione d'orgoglio di Roberta nel terzo set contro la Safarova. Tutte le ragazze sono state grandi. L'immagine che mi resta di questa sfida? Le ceche che consolano a fine match la Safarova che piange...".



© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata