Fa: Con addio Blatter possibile candidatura Inghilterra a Mondiale

Londra (Regno Unito), 22 dic. (LaPresse/PA) - Secondo il presidente della Football Association inglese, Greg Dyke, la squalifica di otto anni inflitta dal comitato etico della Fifa a Sepp Blatter ha rimosso un ostacolo significativo per un'eventuale nuova candidatura dell'Inghilterra al Mondiale. La Fa aveva escluso di correre ancora durante la gestione Blatter dopo essere stati sconfitti nella sfida per l'assegnazione del Mondiale 2018, che Dyke ha sostenuto essere stata decisa "da un gruppo di truffatori". Dei 24 membri esecutivi della Fifa al momento del voto nel 2010, cinque sono stati incriminati dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, almeno altri due sono stati indicati come co-cospiratori da parte dell'Fbi, ed altri sette sono stati squalificati, compresi Blatter e Michel Platini.

Franz Beckenbauer è sotto inchiesta per il suo ruolo nell'assegnazione del Mondiale 2006 alla Germania. Una candidatura per il Mondiale 2026 sembra improbabile, visto che gli Stati Uniti sono i grandi favoriti, ma una proposta per l'edizione 2030 potrebbe essere fattibile. Dyke ha detto che l'addio di Blatter è stato un cambiamento importante, ma che un processo di riforma "corretta ed efficace" è cruciale prima di considerare un'altra candidatura. "Non c'è nessuno che non vorrebbe avere il Mondiale in Inghilterra - ha detto a Press Association Sport - ma il processo deve essere fatto in modo equo, onesto e trasparente, non scolpito da un gruppo di truffatori come è successo l'ultima volta". "Penso che sia la fine per Blatter, qualunque cosa accada nel processo d'appello", ha aggiunto Dyke. "La cosa importante è che non avere nessuno con il potere che aveva Blatter".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata