F1, svelata la nuova Ferrari F138. Montezemolo: Obiettivo vincere

Maranello (Modena), 1 feb. (LaPresse) - Alla presenza dei vertici della Ferrari e della Fiat, da Luca Cordero di Montezemolo a John Elkann, fino a Sergio Marchionne, è stata presentata la nuova Ferrari F138 che prenderà parte al prossimo Mondiale di Formula 1. Prima di mostrare per la prima volta la vettura, un video ha mostrato tutto quanto avviene a Maranello: dalle immagini della fabbrica, al lancio dei vari modelli da strada, dai 20 anni di presenza in Cina, al parco tematico di Abu Dhabi, fino ai successi e ai record ottenuti sulle piste di tutto il mondo. Poi un altro video ha invece celebrato in particolare tutti i grandi successi della Rossa in Formula 1. Poi il team principal Stefano Domenicali ha fatto gli onori di casa, mostrando la vettura.

Il nome F138 è una combinazione tra l'anno di attività e il numero di cilindri, anche per sottolineare la conclusione della carriera sportiva della motorizzazione V8, proprio alla sua ottava ed ultima stagione agonistica. La vettura dispone di un naso aperto, un corpo e una coda leggermente diversi rispetto alla F2012 dell'anno scorso. Sarà la 59/a Ferrari che prenderà parte al Mondiale F1. "La macchina è una evoluzione della vettura dello scorso anno, perchè i regolamenti non sono cambiati. Una macchina che sarà già diversa alla prima gara", ha detto il team principal Stefano Domenicali, che ha poi fissato gli obiettivi: "Purtroppo negli ultimi anni abbiamo sofferto i periodi invernali, abbiamo cercato di essere più efficaci in queste settimane e dare ai nostri piloti una macchina capace di competere fin dal Gran Premio di Australia. L'obiettivo è chiaro".

La Ferrari ha vinto il suo ultimo titolo costruttori nel 2008 con Kimi Raikkonen e Massa, mentre il finlandese si è aggiudicato l'ultimo titolo piloti per la scuderia di Maranell nel 2007. In totale la Ferrari ha vinto 16 titoli costruttori. La scorsa stagione Fernando Alonso ha chiuso al secondo posto dietro la Red Bull di Sebastian Vettel nel Mondiale piloti, mentre Massa è giunto settimo. La Ferrari ha chiuso al secondo posto dietro la Red Bull anche nel Mondiale costruttori 2012.

"Dallo scorso anno ripartiamo cercando di migliorare aspetti positivi: affidabilità, strategia in gara quasi ottimali, lavoro di affinamento dei ragazzi al pit stop", ha detto Stefano Domenicali in occasione della presentazione della nuova Ferrari F138. "La macchina di quest'anno è partita da una organizzazione del lavoro diversa. Un gruppo ha lavorato per la vettura di quest'anno e uno per quella del 2014", ha aggiunto. "La macchina è una evoluzione della vettura dello scorso anno, perchè i regolamenti non sono cambiati. Una macchina che sarà già diversa alla prima gara". Poi Domenicali ha fissato gli obiettivi: "Purtroppo negli ultimi anni abbiamo sofferto i periodi invernali, abbiamo cercato di essere più efficaci in queste settimane e dare ai nostri piloti una macchina capace di competere fin dal Gran Premio di Australia. L'obiettivo è chiaro".

"Sarà difficile che si ripeta quanto accaduto l'anno scorso, con sette vincitori diversi nelle prime sette gare. Quest'anno ci saranno due o tre top team che vinceranno le gare e uno di questi dovremo essere noi per forza". Queste invece le prime parole di Fernando Alonso. "Seguirò i primi test con molta fiducia perchè abbiamo ottimi piloti che sono una nostra estensione, anche perchè io e Felipe siamo come una sola persona", aggiunge il campione spagnolo.

"Sono felice di essere qui per l'ottavo campionato con la Ferrari. Ogni presentazione è un feeling nuovo e mi pare che sia molto bella questa vettura. Spero di poter lottare per le vittorie e di portare a casa i due titoli del campionato che è la cosa a cui teniamo di più", ha detto invece Felipe Massa in occasione della presentazione della nuova Ferrari F138, che prenderà parte al prossimo Mondiale di Formula 1. "Sono carico, mi sono preparato ogni giorno in vista dei test di Jerez. Nella seconda parte di campionato scorso c'è stata una cresctia anche nella concentrazione. L'inizio del 2013 voglio iniziarlo così, forte. Si parte tutti da zero e vogliamo essere competitivi dall'inizio alla fine", ha concluso il brasiliano.

Infine è stata la volta del presidente Luca Cordero di Montezemolo. "Vogliamo vincere, questo è l'obiettivo di quest'anno", ha esordito Montezemolo. "Noi non concorriamo in gare tra scapoli e e ammogliati ma con competitor molto forti. La F1 è importante per noi e per la Fiat in termini di innovazione e trasferimento delle tecnologie", ha aggiunto. "Dobbiamo laavorare per dei regolamenti che aiutino allo sviluppo del nostro core business, che sono la meccanica e l'aerodinamica. Costruiamo macchine e non satelliti o aerei supersonici". Poi Montezemolo conclude: "La macchina non è importante se sia bella o brutta, l'importante è che sia vincente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata