F1, Rosberg: "Non penso a investigazioni ma alla vittoria persa"
"Ero nella lotta, ero sicuro di vincere la gara - ha sottolineato il tedesco"

"Sto pensando alla vittoria persa, non alle investigazioni che ci sono in corso". E' scuro in volto il pilota della Mercedes Nico Rosberg dopo il quarto posto del Gran Premio d'Austria arrivato dopo un contatto nell'ultimo giro con il compagno di squadra Lewis Hamilton. "Ero nella lotta, ero sicuro di vincere la gara - ha proseguito il tedesco, sotto investigazione da parte della direzione gara, ai microfoni di Sky Sport analizzando l'incidente con Hamilton - Io sono arrivato un po' lungo, lui anche. Era la mia curva, sono sorpreso che lui abbia girato così dentro".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata