F1, Ricciardo attacca Vettel: A volte non pensa prima di agire
Il vincitore del Gran premio de'Azerbaigian interviene sul contatto tra il pilota Ferrari e Hamilton

Daniel Ricciardo, vincitore ieri del rocambolesco Gran Premio d'Azerbaigian, ha voluto dire la sua sul contatto che ha fatto tanto discutere tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. "Seb probabilmente a volte non pensa prima di agire - ha esordito il pilota della Red Bull in un'intervista alla BBC - E' forse guidato dalla passione e dalla voglia. Io lo tispetto molto per la sua grinta e il suo amore per questo sport, che converte in una gran passione e a volte aggressività. Ma oggi avete visto, a volte diventa matto...si fa prendere dall'impulso del momento".

A tal proposito la Ferrari si è lamentata della manovra di Hamilton, che avrebbe frenato in maniera troppo brusca prima del rientro della safety car innescando il tamponamento di Vettel e la successiva manovra gomma contro gomma costata 10" di penalità al tedesco. "Che Lewis abbia rallentato o meno lui ha tutto il diritto di dettare il ritmo - ha sottolineato l'australiano - Lui è il leader e avrà pensato che era troppo presto per accelerare. Probabilmente Seb era un po' troppo sovraeccitato", ha concluso Ricciardo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata