F1, Montezemolo: Vedremo quante auto arriveranno alla fine del Gp d'Australia. Schumacher? Mi colpisce quanto gli è accaduto

Ginevra (Svizzera), 4 mar. (LaPresse) - "Sarà interessante vedere quante macchine arrivano alla fine della prima gara. E' un progetto complicatissimo, con moltissime cose da fare. Alcune sono state fatte, altre sono da sistemare". Così si è espresso il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo parlando con i giornalisti a Ginevra a meno di due settimane dall'inizio del Mondiale di Formula Uno, che prenderà il via con il Gran Premio d'Australia. A proposito delle difficoltà incontrate da molte scuderie nei primi test stagionali il numero uno del Cavallino Rampante ha sottolineato che "le prove sono state indispensabili, a me non interessa quello che fanno gli altri - ha ammesso - Anche se si è visto che in termini di affidabilità il lavoro è molto complicato".

Montezemolo ha parlato del suo rapporto con Michael Schumacher. "E' stata ed è una persona molto importante della mia vita, sono successe tante cose ad entrambi dal 1996 e, soprattutto nei momenti difficili, Michael è stato straordinariamente vicino alla squadra", ha ammesso il presidente della Ferrari. "Quello che gli sta succedendo - ha aggiunto riferendosi alle condizioni in cui si trova il campione tedesco, ricoverato dallo scorso 29 dicembre all'ospedale di Grenoble dopo un grave incidente sciistico - è veramente qualcosa che mi colpisce, per le tante cose che ci uniscono e non si possono cancellare mai nella vita".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata