F1, Hembery: A Singapore un secondo di differenza tra soft e supersoft

Singapore, 23 set. (LaPresse) - "È stata una delle sessioni di prove libere più importanti dell'anno per i Team e la quantità di piloti che hanno avuto problemi testimonia la difficoltà". Così il direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery, commenta la giornata di prove libere del Gran Premio di Singapore. Quello asiatico, spiega, "è un tracciato estremamente impegnativo, quindi per i Team era fondamentale verificare l'assetto corretto, specie a pieno carico, visto che questo circuito incide in modo particolare sui consumi di carburante. Ovviamente, una monoposto pesante stressa maggiormente i suoi pneumatici ma, nonostante questo fattore e il caldo, siamo molto soddisfatti delle prestazioni e della durata di entrambe le mescole P Zero".

"Abbiamo registrato - spiega Hembery - una differenza di circa un secondo al giro tra i due pneumatici ma, con i Team impegnati a provare diversi carichi di carburante, avremo un quadro esatto della situazione solo dopo aver esaminato tutti i dati".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata