F1, Gp Malesia: Hamilton in pole sul bagnato davanti a Vettel, 4° Alonso e 6° Raikkonen

Sepang (Malesia), 29 mar. (LaPresse) - Lewis Hamilton ha conquistato la pole position nel Gran Premio di Malesia, secondo appuntamento del Mondiale di Formula Uno. Il pilota della Mercedes ha girato in 1'59.431, precedendo la Red Bull di Sebastian Vettel di 55 millesimi e il compagno di squadra Nico Rosberg (+0.619). Quarta la Ferrari di Fernando Alonso, a 744 millesimi da Hamilton. La pioggia copiosa abbattutasi sul circuito di Sepang non ha mutato il dominio Mercedes, ma almeno ha reso più interessante le prove ufficiali del Gran Premio di Malesia. La coppia formata da Rosberg ed Hamilton ha saputo gestire al meglio una qualifica difficile fatta di ritardi per il maltempo, bandiere rosse in pista a per due incidenti occorsi alla Caterham di Marcus Ericsson e alla Ferrari di Fernando Alonso e condizioni difficili da interpretare, confermando la netta superiorità in questa prima parte di stagione delle 'Frecce d'argento'. Ancora una volta la pole è andata come in Australia a Lewis Hamilton, mentre il compagno di squadra si è dovuto 'accontentare' della terza piazza. Tra i due si è inserito Sebastian Vettel, con una Red Bull parsa decisamente più competitiva sul bagnato. Oltre alla seconda piazza del campione del mondo in carica buona qualifica anche per Daniel Ricciardo, quinto.

Può riternersi soddisfatta anche la Ferrari. Fernando Alonso si è piazzato quarto, ma ha cullato a lungo anche il terzo posto, girando in condizioni proibitive dopo l'incidente nel Q2 con il russo Kvyat. I meccanici del Cavallino Rampante sono riusciti a sostituire in pochi minuti il braccetto dello sterzo della sospensione della vettura del pilota spagnolo, consentendogli di tornare subito in pista e riuscire a qualificarsi per il Q3. Buona prova anche per Kimi Raikkonen, che partirà dalla sesta posizione. Completano la top ten Nico Hulkemberg (Force India), Kevin Magnussen (McLaren), Jean-Eric Vergne (Toro Rosso) e Jenson Button (McLaren).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata