F1, Gp Germania: Red Bull dominano libere, Vettel 4°. Bottas rinnova
Al mattino Daniel Ricciardo si è piazzato davanti a tutti con 1:13.525, nella sessione pomeridiana è quindi Max Verstappen a segnare il miglior tempo

Dominio Red Bull nella prima giornata di prove libere nel Gran Premio di Germania, ad Hockenheim. Al mattino Daniel Ricciardo si è piazzato davanti a tutti con 1:13.525, per poi dedicarsi nel pomeriggio al lavoro sul passo gara. L'australiano domenica scatterà dal fondo della griglia per la sostituzione del motore. Nella sessione pomeridiana è quindi Max Verstappen a far segnare il miglior tempo in 1.13.085, nuovo record della pista, nonostante un problema all'olio del motore.

"Giornata super? Si è andato tutto bene, la macchina va bene e siamo competitivi. Speriamo di ripeterci domani ma sappiamo che sarà difficile", ha commentato il giovane olandese. L'impressione è che, rispetto alle altre gare, questa volta la Red Bull potrà dire la sua anche in gara e non solo nelle qualifiche. Secondo tempo per la Mercedes di Lewis Hamilton, staccato di appena 0.026 millesimi. Terzo Valtteri Bottas a 0.105, sempre su Mercedes. Quarto tempo per la Ferrari di Sebastian Vettel a 0.225, seguito dal compagno di scuderia Kimi Raikkonen a 0.342. Le Rosse non hanno impressionato, ma sul passo gara arrivano come sempre segnali confortanti. Vettel ha utilizzato set di pneumatici Medium e Ultrasoft; il compagno di squadra, Raikkonen, ha girato invece con Soft e Ultrasoft. Domani nelle qualifiche sarà tutta un'altra musica.

"La macchina ha funzionato bene, un venerdì normale", ha detto Vettel. "Ora dobbiamo vedere cosa ci manca, forse qualcosa sul giro secco. Ma possiamo migliorare, non sono del tutto contento ma credo possiamo guadagnare ancora", ha aggiunto il tedesco. Aldià delle big, le Haas del francese Romain Grosjean e del danese Kevin Magnussen hanno confermato le ottime indicazioni già intraviste al mattino ottenendo il 6° e 7° posto. Anche il monegasco Charles Leclerc (Sauber) ha brillato di nuovo, con l'ottava posizione davanti al tedesco Nico Hülkenberg (Renault) e alla francese Esteban Ocon (Force India).

Solo tredicesima l'altra Red Bull di Ricciardo a 1.597 ma protagonista di un testacoda per fortuna senza conseguenze. Il belga Stoffel Vandoorne (McLaren) ha chiuso invece con l'ultimo posto come nella prima sessione. La notizia del giorno è però il rinnovo in casa Mercedes anche di Valtteri Bottas. Il 28enne finlandese ha infatti firmato un prolungamento del contratto fino al 2019, con un'opzione per un ulteriore anno nel 2020. Da quando è arrivato in Mercedes all'inizio del 2017, Bottas ha vinto tre Gran Premi e ottenuto cinque pole position. "È una grande notizia che correrò per la Mercedes nel 2019 ed è bello annunciarlo qui a Hockenheim - non solo la gara di casa per la Mercedes, ma anche il circuito in cui ho vinto la mia prima corsa in assoluto nel 2007", ha dichiarato Bottas.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata