F1, Ecclestone ammette corruzione e tira in ballo Briatore

Monaco (Gemania), 10 nov. (LaPresse/AP) - Alla fine Bernie Ecclestone ha ammesso di aver pagato circa 27milioni di sterline al banchiere tedesco Gerhard Gribkowsky per farlo tacere su sue presunte irregolarità fiscali e lo avrebbe fatto tramite Flavio Briatore. E' quanto si legge sul magazine tedesco Autosport, che riporta l'esito dell'interrogatorio del boss della Formula 1 a Monaco di Baviera.

"Non avevo alternative, al momento", ha detto Ecclestone ai giudici. "Il rischio era che le autorità fiscali britanniche potessero aprire una inchiesta contro di me - ha aggiunto - e sarebbe stata molto costosa". Ecclestone ha poi rivelato che 18mila sterline sono state pagate a Gribkowsky tramite l'ex boss del team Renault Flavio Briatore e che questi era a conoscenza della causale di quel pagamento.

Ecclestone al momento non è accusato ed è solo testimone nel processo nei confronti del banchiere, accusato invece di aver ricevuto soldi per favorire l'acquisto da parte dello stesso Ecclestone dei diritti commerciali della F1 fino a quel momento di proprietà di una banca tedesca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata