F1, Alonso: Sempre bello correre Suzuka. Raikkonen: Tanto lavoro da fare

Roma, 3 ott. (LaPresse) - "E' sempre bello girare a Suzuka, è uno tra i circuiti che regalano la maggior soddisfazione di guida e dove il calore dei tifosi è davvero fantastico". Lo dice Fernando Alonso dopo le due sessioni di prove libere del Gp del Giappone che lo hanno visto chiudere rispettivamente al terzo e settimo posto. "Nonostante le numerose interruzioni registrate nel secondo turno di prove, oggi siamo riusciti a completare quasi del tutto il programma previsto senza problemi, lavorando sul set-up gara sia in previsione di asciutto che di bagnato - aggiunge - In questo momento il meteo incerto rende assolutamente imprevedibile qualsiasi decisione, anche per quanto riguarda la scelta degli pneumatici. Qui rispetto ad altri tracciati la differenza tra le due mescole è minima e il livello delle prestazioni molto simile".

Un anno sabbatico lontano dalle corse e dalla Formula 1. E' quanto, secondo il giornale spagnolo 'Mundo Deportivo' starebbe valutando il ferrarista Fernando Alonso. Dopo le frasi del presidente Luca Cordero di Montezemolo ("troveremo la souzione migliore per lui e per la Ferrari", ndr) e quelle del pilota iberico ("Tutto quello che farò sarà per il bene della Ferrari", ndr) l'opzione stop di un anno prende quota. Secondo il 'Mundo Deportivo', inoltre, la scuderia di Maranello avrebbe già individuato in Sebastian Vettel il sostituto di Alonso ipotizzando anche l'idea di un pre-accordo con il tedesco.

"Oggi non è stata una giornata facile e la scarsa aderenza dell'asfalto, soprattutto al mattino, non ha aiutato. Questa è una pista veloce ed impegnativa, molto esigente sia per la macchina che per il pilota". Commenta così intanto Kimi Raikkonen le sue due sessioni di prove libere del Gp del Giappone terminate al quinto e sesto posto. "Nella prima sessione di prove con gomme Hard ci siamo concentrati su differenti prove di assetto in previsione di qualifica e gara - spiega - poi nel pomeriggio abbiamo apportato alcune modifiche che hanno parzialmente migliorato il comportamento della vettura, ma a causa delle bandiere gialle e di un inconveniente tecnico sono riuscito a completare al meglio solo un run con pneumatici Medium. Ora ad attenderci è una serata di intenso lavoro e la scelta di un assetto che ci permetta di adattare la vettura a qualsiasi tipo di condizione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata