F1, Alonso: In Ungheria dobbiamo accorciare distanze con Red Bull. Vettel: Vittoria incredibile

Nurburgring (Germania), 7 lug. (LaPresse) - "Non è stata una domenica super, ma abbiamo chiuso a quattro secondi da Vettel partendo ottavi. Come passo gara non ci ha spaventato nessuno, dobbiamo migliorare nel sabato. Siamo più o meno alla pari con la Red Bull tra oggi e Silverstone, in Ungheria dobbiamo accorciare le distanze". Fernando Alonso ha commentato così il quarto posto ottenuto nel Gran Premio di Germania. "E' stata una gara difficile, in alcuni momenti non eravamo abbastanza competitivi, soprattutto all'inizio - ha aggiunto il pilota della Ferrari, che con la gomma usata quattro giri in qualifica non è riuscito a trovare il passo giusto in avvio - Abbiamo pagato un po', perso il vantaggio della nostra strategia con le gomme troppo usate".

Molto sincero anche il team principal Stefano Domenicali. "Non avevamo il passo di gara per contrastare chi era davanti a noi, quindi abbiamo purtroppo dovuto difenderci e portare a casa un risultato che non è certamente quello che volevamo". In vista dei prossimi gran premi rimane comunque un certo ottimismo. "Abbiamo visto come ogni gara faccia storia a sé - ha aggiunto - oggi sicuramente non è stato un bel weekend, ma dobbiamo guardare avanti".

VETTEL - E' giustamente euforico Sebastian Vettel, al primo successo nel Gran Premio di casa. "E' incredibile, grazie per il sostegno in questo weekend, finalmente ce l'ho fatta a vincere in Germania. Ho sentito la spinta del pubblico e ho cercato di concentrarmi negli ultimi giri, sono stato fortunato oggi". Vittoria resa ancor più bella viste le difficoltà con cui è stata ottenuta. "Kimi ha spinto molto alla fine, ma credo che abbiamo fatto una gara continua e molto controllata, io ho spinto per tutta la gara - ha ammesso il campione del mondo di Formula Uno - E' stato particolarmente difficile, la Lotus era molto forte gogi, ho cercato di gestire le gomme. Complimenti al team, abbiamo fatto tre grandi soste ai box, sono molto felice", ha concluso Vettel.

LOTUS - "Volevamo vincere ma non eravamo abbastanza veloci. Siamo comunque tornati alle posizioni che ci competono". Kimi Raikkonen vede il lato positivo dopo il secondo posto ottenuto nel Gran Premio di Germania. "Loro non mi sentivano, purtroppo oggi c'era parecchio da discutere, non è stato ideale ma siamo riusciti a gestirci abbastanza bene", ha aggiunto il pilota della Lotus, che ha avuto problemi alla radio in gara. Soddisfatto anche il compagno di squadra Romain Grosjean, terzo al traguardo. "E' un bel risultato per il team, abbiamo corso bene, ce lo meritavamo da un po' questo podio - ha commentato il francese - Pensavamo di avere la possibilità di superare Seb, abbiamo scelto una strategia diversa, ma non ci siamo riusciti".

MERCEDES - Weekend deludente infine per le Mercedes. "Una gara fa eravamo noi e Red Bull sopra tutti, adesso sono tutti incollati dietro alla Red Null, dalla Ferrari alla Lotus mentre noi non stiamo da nessuna parte", ha sottolineato un rammaricato Nico Rosberg. "La macchina scivolava dappertutto, le gomme dietro si sono scaldate troppo - ha evidenziato il pilota tedesco - Pirelli ho portato gomme nuove, qui squadre come la Lotus sono andate bene, mentre noi abbiamo fatto fatica". Dello stesso pensiero Lewis Hamilton. "E' stato un vero disastro, non potevo farci nulla a riguardo. E' stata una cattiva gara, quando inizi in pole e chiudi al quinto posto non puoi essere contento, ho perso altri punti dal leader del campionato e continuo a perdere posizioni". Il pilota britannico mostra comunque un certo ottimismo in vista dei prossimi appuntamenti del Mondiale. "Non capisco perché in gara non riusciamo a esser veloci - ha aggiunto il pilota britannico - Spero che con le nuove gomme saremmo più fortunati. I test di Silverstone? Sarebbe stato molto buono andarci, lavoreremo quanto potremo per recuperare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata