F1, Alonso: Ferrari? Solo se vincerà Mondiale cambierò il mio parere

Shaghai (Cina), 9 apr. (LaPresse/PA) - Nonostante il ritorno alla vittoria della Ferrari, trionfatrice in Malesia con la guida di Sebastian Vettel, Fernando Alonso chiarisce di non aver rimpianti per aver lasciato la scuderia di Maranello. "Con la Ferrari sono arrivato secondo nel Mondiale tre volte e non avevo molta voglia di arrivare secondo una quarta volta" ha spiegato lo spagnolo, alla vigilia delle prove libere del Gran Premio di Cina. "Forse, se vincono il Mondiale alla fine di quest'anno, avrò un parere diverso. Ma se arriveranno secondi o terzi - ha aggiunto - allora sarò felice della mia decisione".

FUTURO - Una riflessione di Alonso solleva l'ipotesi che lo spagnolo possa concludere la sua carriera in Formula Uno con la McLaren. Il due volte campione del mondo, 34 anni il prossimo luglio, non si sente di dire se continuerà la sua carriera con un altro team o in un'altra esperienza alternativa alla F1 dopo la scadenza del suo attuale contratto. A chi gli ha chiesto se si veda in un ruolo nella gestione del team, una volta conclusa la carriera da pilota, Alonso ha risposto: "Non la penso così. 15, 16 o 17 anni di Formula 1, o quanto sarà, sono sufficienti".

Chiudo il ciclo, iniziato con una replica della McLaren-Honda regalatami da mio padre quando avevo tre anni e finisce con la McLaren-Honda, ma quella vera in Formula 1, e sarà un terzo della mia vita. Finirà con grandi esperienze, ricordi, amicizie, e la vita normale inizierà il giorno in cui mi ritirerò. Non mi vedo nella gestione in questo sport. Quanto fatto sarà sufficiente". Proiettandosi al weekend della Cina, Alonso ha commentato: "Ovviamente mi piacerebbe vincere perché siamo sportivi e siamo tutti competitivi. Ma è anche vero che, grazie a questa età e al momento della tua carriera, ci si avvia alla ricerca di altre cose. Sono stato fortunato - ha spiegato lo spagnolo - a vincere campionati e molti Gran Premi, e ora a volte mi sento più felice e più orgoglioso del mio lavoro e del mio team per le cose che stiamo facendo, che per la vittoria di un trofeo. Con la maturità, hai altre priorità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata