Lewis Hamilton con la Mercedes
F1, in Cina ancora una doppietta Mercedes. Trionfa Hamilton, poi Bottas e Vettel

Per la terza volta consecutiva le macchine tedesche conquistano il primo e secondo posto. Quarto Verstappen, poi Leclerc sull'altra Ferrari che ha fatto passare il compagno di scuderia

Doppietta Mercedes, la terza su tre gare, nel Gran Premio della Cina, millesima gara nella storia della Formula 1. Lewis Hamilton ha trionfato a Shanghai davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas, che scattava dalla pole position e ha perso la posizione al via a vantaggio del britannico. Completa il podio, in un Gran Premio dominato dalle Frecce d'Argento, la Ferrari di Sebastian Vettel, terzo davanti alla Red Bull di Max Verstappen. Quinta l'altra 'rossa' di Charles Leclerc, penalizzato da un ordine di scuderia (ha lasciato strada all'11° giro al tedesco che era in pressing su di lui) e in termini di strategia per proteggere la terza posizione di Vettel dall'assalto di Verstappen. Sesta piazza per Pierre Gasly, che nel penultimo giro ha tolto il punto del giro veloce a Sebastian Vettel.

Il campione del mondo in carica conquista così la sesta vittoria in Cina, la 75/a in carriera e la seconda di fila dopo quella in Bahrain. Era dal 2014 che la Mercedes non piazzava tre doppiette nelle prime tre corse dell'anno. Completano la top ten Daniel Ricciardo, settimo con la Renault, davanti alla Racing Point di Sergio Perez. Nona piazza per l'Alfa Romeo-Sauber di Kimi Raikkonen, decimo Alexander Albon, autore di una splendida gara in rimonta. Solo 15° Antonio Giovinazzi.

Valtteri Bottas - "Ho perso la gara in partenza, la macchina andava bene e il passo era simile. E' un peccato, in partenza ho avuto un po' di pattinamento". Valtteri Bottas commenta con un pizzico di rammarico il secondo posto nel Gran Premio della Cina alle spalle del compagno di squadra Lewis Hamilton. "Sono i piccoli dettagli a far la differenza ma siamo ancora a inizio stagione, finora è andata bene - ha aggiunto il pilota della Mercedes - Sono felice per il team, abbiamo fatto tre doppiette. Non poteva andare meglio. Il sorpasso di Hamilton in testa? Non è un bel momento, però sono sicuro di poter tornare in vetta".

Lewis Hamilton - "Non è stato il weekend più lineare per me, però il team ha lavorato tantissimo. Non sapevamo quali sarebbero state le gerarchie con le Ferrari. Quando siamo arrivati Valtteri è stato veloce fin dall'inizio, è una doppietta speciale nel Gran Premio numero 1000". Lewis Hamilton ha commentato così la sua vittoria in Cina. "E' stata una gara eseguita alla perfezione però dobbiamo continuare così, siamo solo al terzo Gran Premio - ha aggiunto il britannico - Siamo molto vicini, non ho idea di come andrà la prossima gara, adesso sono entusiasta. Il sorpasso su Bottas? Ho fatto bene in partenza, il resto è stata storia".

Sebastian Vettel - "Sono contento di essere sul podio però è stata dura. Abbiamo cercato di stare con le Mercedes ma non ci siamo riusciti, erano troppo veloci fin dalla partenza. Il terzo posto è un buon risultato ma non grandioso". Sebastian Vettel, per la prima volta sul podio in stagione, ha commentato così il terzo posto. "Ho avuto una piccola battaglia con Max (Verstappen, ndr), è stato divertente - ha aggiunto il pilota della Ferrari - L'ho visto all'interno del rettilineo, conoscendolo ero sicuro che ci avrebbe provato e avrebbe preso l'interno. Ho cercato di tagliargli la strada sull'esterno e ha funzionato, c'è stato un piccolo momento di spavento ma poi è andata bene. L'obiettivo però era stare vicini alla Mercedes". Sull'ordine di scuderia che l'ha visto superare Leclerc, che poi ha chiuso al quinto posto, il tedesco ha ammesso che "pensavo di essere più veloce ma non sono riuscito a staccarmi perché ho avuto un paio di bloccaggi - ha concluso - Mi dispiace che Charles non sia riuscito a riprendere Verstappen".

Charles Leclerc - "Io sacrificato? No, non andrei fino a questo punto. Siamo una squadra, oggi abbiamo provato a fare il miglior lavoro per tutto il team. Non è andata per me però ci abbiamo provato". Charles Leclerc ha commentato così il quinto posto caratterizzato in casa Ferrari da un ordine di scuderia nelle fasi iniziali della corsa a vantaggio di Sebastian Vettel. "Credo di esser rimasto così tanto con queste gomme per provare a frenare le Mercedes e aiutare Seb, purtroppo non è andata bene - ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport - Sicuramente non è sta la mia gara, la prossima spero di far meglio in qualifica e farla diventare mia". A proposito del sorpasso subito in pista da parte del compagno, il monegasco ha ammesso che "è sempre una situazione molto difficile da gestire, in quel momento ho provato frustrazione in macchina, ancora di più quando mi ha passato e ho visto che non andava via e ho danneggiato abbastanza le gomme dietro - ha concluso - Ma c'è una spiegazione dietro, lo capisco. Oggi non è andata bene per me. Ferrari troppo altalenante? Troveremo le risposte, questo weekend non siamo andati forte come avremmo voluto. In Bahrain e a Shanghai l'anno scorso siamo stati forti, quest'anno in Cina un po' meno e dovremmo capire il perché".

Ecco l'ordine d'arrivo del Gran Premio di Cina
1. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes) 1.32'08"734;
2. Valtteri Bottas (FIN/Mercedes) +6.552;
3. Sebastian Vettel (GER/Ferrari) +13.744;
4. Max Verstappen (OLA/Red Bull-Honda) +27.627;
5. Charles Leclerc (MON/Ferrari) +31.276;
6. Pierre Gasly (FRA/Red Bull-Honda) +1' 29.307;
7. Daniel Ricciardo (AUS/Renault) + 1 giro;
8. Sergio Perez (MES/Racing Point-Mercedes) + 1 giro;
9. Kimi Raikkonen (FIN/Alfa Romeo Racing-Ferrari) + 1 giro;
10. Alexander Albon (THA/Toro Rosso-Honda) + 1 giro;
11. Romain Grosjean (FRA/Haas) + 1 giro;
12. Lance Stroll (CAN/Racing Point-Mercedes) + 1 giro;
13. Kevin Magnussen (DEN/Haas) + 1 giro;
14. Carlos Sainz Jr (SPA/McLaren-Renault) + 1 giro;
15. Antonio Giovinazzi (ITA/Alfa Romeo Racing-Ferrari) + 1 giro;
16. George Russell (GBR/Williams) + 2 giri;
17. Robert Kubica (POL/Williams) + 2 giri;
18. Lando Norris (GBR/McLaren-Renault) + 6 giri. Ritiri: Nico Hulkenberg (GER/Renault), Daniil Kvyat (RUS/Toro Rosso-Honda).

Classifica Piloti:
1. Lewis Hamilton (GBR) 68 punti;
2. Valtteri Bottas (FIN) 62;
3. Max Verstappen (OLA) 39;
4. Sebastian Vettel (GER) 37;
5. Charles Leclerc (MON) 36;
6. Pierre Gasly (FRA) 13;
7. Kimi Raikkonen (FIN) 12;
8. Lando Norris (GBR) 8;
9. Kevin Magnussen (DAN) 8;
10. Daniel Ricciardo (AUS) 6;
11. Nico Hülkenberg (GER) 6;
12. Sergio Perez (MEX) 5;
13. Alexander Albon (THA) 3;
14. Lance Stroll (CAN) 2,
15. Daniil Kvyat (RUS) 1.
 

Costruttori: 1. Mercedes 130 punti; 2. Ferrari 73; 3. Red Bull-Honda 52; 4. Renault 12; 5. Alfa Romeo Racing-Ferrari 12; 6. Haas 8; 7. McLaren-Renault 8; 8. Racing Point-Mercedes 7; 9. Toro Rosso-Honda 4.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata