F1, Gp Abu Dhabi: Hamilton in pole, prima fila Mercedes. Vettel 3°

Il pilota inglese ha conquistato l'undicesimo primo posto stagionale facendo segnare il nuovo record del circuito in 1'34"794

Lewis Hamilton batte 'resto del mondo'. Anche nelle qualifiche. Il fresco campione del mondo nella passerella finale di Abu Dhabi conquista l'undicesima pole position stagionale (tutti gli altri piloti messi insieme ne hanno raccolte dieci) grazie al solito giro strepitoso, 1'34"794, che vale il nuovo record del circuito.

Merito della classe del britannico, ma merito anche della potenza della W09, visto che l'unico a insidiare il primato di Hamilton è stato proprio il compagno di squadra Valtteri Bottas, che si è fermato a poco più di un decimo. Non a caso il fuoriclasse caraibico ha 'ringraziato' idealmente la sua monoposto al termine delle qualifiche. "E' stata una qualifica emozionante per me perché era l'ultima, le montagne russe che ho attraversato con questa macchina mi hanno atto avvicinare a questa auto più di qualunque altre in passato - ha raccontato - E' stato un vero privilegio poter lavorare con questa macchina e questo team". Lewis ha fatto la differenza, anche rispetto a Bottas, proprio nell'ultimo settore. "Il primo tentativo non è stato spettacolare, c'era movimento nel posteriore - ha ammesso - Nell'ultimo ho cercato di restare calmo all'inizio, ho 'ammazzato' tutti nell'ultimo settore, ho dato il massimo".

Contro lo strapotere Mercedes a Yas Marina si è dovuto arrendere anche Sebastian Vettel, il più vicino, a poco più di tre decimi, a Lewis Hamilton. Il tedesco scatterà dalla terza casella, accanto a Kimi Raikkonen, per una seconda fila tutta Ferrari, ma promette battaglia in gara per evitare un'altra doppietta delle Frecce d'Argento. "Mi sono goduto questa sessione. Nel Q1 eravamo molto vicini, nel Q2 Lewis ha fatto un giro pazzesco, ho pensato che sarebbe stato difficile. Mi sono avvicinato tanto nel Q3 ma loro dovevano avere margine nell'ultimo tentativo - ha ammesso un comunque sorridente Vettel - Sono piuttosto fiducioso, la gara sarà lunga, dovrei divertirmi. Non vedo l'ora di salire sulla macchina per l'ultima volta quest'anno e sfidare i miei avversari potendo dare tutto". Più staccata la Red Bull, con Ricciardo che partirà davanti a Verstappen, entrambi in terza fila. Ma le prestazioni negli ultimi gran premi non tagliano automaticamente fuori la scuderia con le ali dalla lotta per il podio. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata