CEO Gp Australia: la gara non sarà a porte chiuse, Ferrari in arrivo
CEO Gp Australia: la gara non sarà a porte chiuse, Ferrari in arrivo

Il responsabile del Gp di Melbourne, Andrew Westcott: "Dobbiamo ad andare avanti con le precauzioni necessarie". In Bahrain il 22 marzo si corre senza spettatori

"Non è una possibilità". Andrew Westacott, CEO dell'Australian Grand Prix Corporation, ha ribadito che il Gp di Australia di Formula 1 si disputerà come previsto ad Albert Park e davanti al pubblico, nonostante l'annuncio che la gara successiva in calendario, il GP del Bahrain, il 22 marzo, si svolgerà senza spettatori. "Dobbiamo agire in modo ragionevole e continuare ad andare avanti nella vita prendendo le precauzioni necessarie", ha aggiunto all'emittente radiofonica australiana SEN.

Intanto stanno arrivando in Australia le auto provenienti dall'Italia. "La cosa interessante è il trasporto merci italiano. Le auto Alpha Tauri e Ferrari sono in viaggio da Avalon (l'aeroporto, ndr) mentre parliamo, quindi è tutto ok. Il personale chiave è sui loro aerei", ha dichiarato Westacott. "È interessante notare che le uniche due persone che non provengono dall'Italia sono Sebastian Vettel, che è partito dalla Svizzera, e Charles Leclerc che viene da Monaco via Nizza. Tutti gli altri stanno arrivando e li stiamo aspettando nelle prossime 12-24 ore", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata