Eurozona: per i bookmaker rischia anche il Belgio, l'addio all'Euro a 26,00
Dopo Ungheria e Portogallo, Standard ! Poor's ha tagliato, ieri, anche il rating del Belgio da "Aa+" a "Aa". Una nuova tegola sul Paese, in crisi di governo da più di 500 giorni, e che soltanto oggi ha raggiunto un accordo sulla legge di bilancio con il leader dei socialisti, Elio Di Rupo, che ha ricevuto dal re l'incarico di formare il nuovo governo. I bookie britannici tengono d'occhio la situazione belga e hanno abbassato da 34,00 a 26,00 la quota del Belgio, come primo paese che darà l'addio all'Euro. Favorita rimane la Grecia a (a 1,25), seguita dall'Italia a 4,50 e da Portogallo e Spagna, rispettivamente a 11,00 e 13,00. In lavagna anche l'ipotesi che l'Euro sia mandato in "pensione", entro la fine del 2013, bancata a 4,50. SA/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata