Eurozona: nuovo prestito alla Grecia, l'addio alla moneta unica a 1,25
Entro fine settimana i ministri delle Finanze dell'Eurozona dovranno "adottare il nuovo programma" per la Grecia: sul tavolo le condizioni per ottenere il secondo prestito, 130 miliardi, indicazione emersa dal vertice dei capi di stato e di governo della Ue nella lunga riunione di ieri. Il "patto di bilancio" che stringe le maglie del controllo nell'Eurozona sarà firmato da 8 governi ma, secondo i bookmaker esteri, la crisi greca e tutt'altro che vicina a una soluzione. In lavagna la Grecia è sempre vicina all'addio all'Euro, ipotesi a 1,25. Segue il Portogallo, nel mirino di agenzie di rating e mercati, bancato a 9,00. Doppia cifra per tutti gli altri paesi: l'Irlanda è a 11,00, mentre l'addio di Spagna, Germania e Italia si gioca a 13,00. FC/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata