Eurozona in crisi, per i bookmaker la "rottura" è a 1,83
La crisi finanziaria mette a rischio i rating dell'intera Unione Europea: è il monito lanciato dall'agenzia Moody's, secondo cui "il prolungato e rapido incremento della crisi dei debiti sovrani e bancari nell'Eurozona minaccia le posizioni di tutti i Paesi europei". Il campanello d'allarme si fa sentire anche sulla lavagna dei bookmaker internazionali: in quota c'è da aspettarsi una rottura dell'Eurozona in tempi relativamente brevi. Si gioca a 1,83 che avverrà entro il 2015, mentre la quota scende a 1,40 per l'opzione "entro il 2020. AG/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata