Europei di ciclismo, inseguimento squadre: oro azzurri e argento azzurre
Grandi successi italiani a Glasgow. Il quartetto maschile si impone sulla Svizzera, con un vantaggio di oltre quattro secondi

È un'Italia d'oro quella dell'inseguimento a squadre. Ai Campionati Europei di ciclismo su pista in svolgimento alla Emirates Arena di Glasgow, infatti, l'inno di Mameli risuona sul gradino più alto del podio grazie a Filippo Ganna, Francesco Lamon, Elia Viviani e Michele Scartezzini che hanno dominato la finale con la Svizzera imponendosi in 3'55"401, con un vantaggio di oltre quattro secondi sugli elvetici (3'59"705).

Nella sessione pomeridiana, i ragazzi di Marco Villa, con Liam Bertazzo al posto di Scartezzini, avevano superato la Gran Bretagna (poi vincitrice del bronzo) in una prova che valeva come finale anticipata.

Italia-Gran Bretagna è stata invece la finale al femminile con il quartetto azzurro composto da Letizia Paternoster, Marta Cavalli, Elisa Balsamo e Silvia Valsecchi che ha conquistato un ottimo argento (in 4'25"384), dopo aver tenuto testa per 3 km alle britanniche, prime sul traguardo in 4'16"896. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata