Europa League, Roma-Feyenoord: tifosi olandesi devastano piazza Spagna, 28 arresti

Roma, 19 feb. (LaPresse) - E' di 28 olandesi arrestati, 5 tifosi contusi e 13 feriti tra le forze dell'ordine il bilancio degli scontri avvenuti oggi nel centro della capitale, prima della partita Roma- Feyenoord. Lo rende noto la questura di Roma, che ha reso noto il piano per l'accoglienza, la prevenzione e la sicurezza messo in atto in attesa del match.

La preparazione della partita, riferisce la questura, è iniziata a gennaio con le prime riunioni allo stadio Olimpico con i dirigenti delle due società, funzionari della questura di Roma e della polizia olandese. Nel corso degli ultimi 2 mesi, sono pervenuti 15 rapporti dall'ufficio della polizia olandese, specificamente dedicato, come in tutti i paesi europei, per lo scambio di informazioni e l'omologo ufficio italiano, che hanno delineato, si legge in una nota, "un quadro informativo di rischio significativo, sebbene le notizie degli olandesi parlassero solo di poche centinaia di tifosi pericolosi, tra gli oltre 5000 sostenitori definiti ufficiali, in quanto in possesso di fidelity card".

Per la sicurezza dei tifosi, la questura di Roma ha predisposto un piano di accoglienza che ha previsto un punto di raccolta nell'ormai tradizionale piazzale delle Canestre, da dove gli olandesi avrebbero potuto raggiungere, in totale sicurezza e con navette gratuite, lo stadio Olimpico. In preparazione dell'evento, la questura ha inoltre previsto un dettagliato piano di prevenzione nelle piazze più significative della Capitale "nel timore, poi confermato, che gruppi di tifosi olandesi in stato di ebbrezza, nonostante le restrizioni sulla vendita degli alcolici, avrebbero potuto creare incidenti".

"L'atteggiamento dei tifosi olandesi - scrive la questura di Roma - si è rivelato, sin da subito ed in maniera generalizzata, ostile nei confronti delle forze di polizia ed irrispettoso dei cittadini e dei luoghi della capitale. Lo testimoniano i ripetuti interventi di polizia che si sono tenuti in scenari di degrado causato dall'abbandono di residui dell'alcool con veri e propri tappeti di bottiglie, talvolta lanciati verso le Forze dell'ordine. In piazza di Spagna, come anche le immagini documentano, i tifosi olandesi si sono radunati alla spicciolata in breve tempo; L'intervento delle forze dell'ordine, immediato ed evidentemente necessario, ha dovuto tener conto sia del contesto urbano oltre che della presenza di cittadini e turisti". "L'azione delle forze di polizia - prosegue la questura della capitale - ha altresì impedito che i violenti tifosi potessero invadere le strade del centro della capitale in corteo, così come avevano intenzione di fare"

Circa 2 mila tifosi del Feyenoord stanno campeggiando in Piazza di Spagna sotto lo sguardo della polizia in vista del match di Europa League in programma questa sera alle 19 allo Stadio Olimpico contro la Roma. Purtroppo non mancano atti di vandalismo come il lancio di diverse bottiglie di vetro che galleggiano nella fontana della 'Barcaccia'.

UNA DECINA DI FERMI - Ci sarebbero una decina di fermi per le scaramucce tra i tifosi e le forze dell'ordine davanti la scalinata di piazza di Spagna. Momenti di tensione anche in via delle Milizie dove alcuni tifosi del team olandese che si dirigono allo stadio a piedi avrebbero preso di mira alcune auto in sosta.

Altri 23 tifosi olandesi sono stati fermati in seguito agli scontri avvenuti nella tarda serata di ieri in zona Campo de Fiori. Gli ultras, quasi tutti ubriachi, si sono resi protagonisti di un fitto lancio di bottiglie e di oggetti vari verso le forze dell'ordine. Al termine degli scontri le forze dell'ordine hanno arrestato 16 ultras olandesi, tutti compresi tra i 20 e i 28 anni, con l'accusa di resistenza, lesioni, rissa e violenza a pubblico ufficiale. Poco più tardi, vicino via del Corso altri sette tifosi del Feyenoord sono stati arrestati dai carabinieri. Al termine della notte di scontri sei appartenenti alle forze dell'ordine sono stati costretti a rivolgersi al pronto soccorso per le ferite riportate.

SCHIERATI 1300 AGENTI - Dopo gli scontri di ieri sera la questura ha disposto l'utilizzo di 1300 agenti (tra carabinieri, polizia e guardia di finanza) che si occuperanno della sicurezza nella zona dello stadio Olimpico e nelle vie d'accesso all'impianto. I 6000 tifosi del Feyenoord attesi per la partita saranno fatti convergere a piazzale delle Canestre e poi accompagnati allo stadio su bus navetta

TIFOSI: SOLO 4-500 DI NOI SONO HOOLIGANS - "Siamo tifosi molto caldi ma solo 4-500 di noi sono hooligans - racconta un giovane - a me interessa solo andare a vedere la partita". Sono anche stati accesi alcuni fumogeni e la situazione resta comunque piuttosto tesa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata