Europa League, Kozak bello di notte: 3-1 a Stoccarda, Lazio ai quarti

Roma, 14 mar. (LaPresse) - In un Olimpico deserto, causa la squalifica del campo decisa dall'Uefa, la Lazio scrive un'altra pagina importante della sua stagione. Già forti del 2-0 ottenuto all'andata in Germania, la squadra di Petkovic regola lo Stoccarda anche nel match di ritorno degli ottavi di Europa League con il risultato di 3-1. Grande protagonista della serata Libor Kozak, più che mai 'bello di notte': il ceco firma la tripletta che stende i tedeschi e proietta la Lazio ai quarti di finale. Un bottino che proietta l'attaccante in testa alla classifica cannonieri del torneo. Altra soddisfazione per la Lazio: da quando esiste l'Europa League, i biancocelesti sono la prima squadra italiana a strappare il pass dei quarti. Un traguardo che li candida al trionfo finale.

Caso mai ce fosse bisogno la Lazio spegne subito le speranze dello Stoccarda nei primi minuti. Dopo una prima occasione per i tedeschi, con Marchetti chiamato a deviare in angolo una conclusione di Holzhauser, i biancocelesti sbloccano il risultato dopo sei minuti: traversone teso di Radu dal fondo, piatto di Kozak ad infilare Ulreich. Passano due minuti e i capitolini trovano già il raddoppio, ancora firmato da Kozak: lanciato in profondità da Kozak, il ceco anticipa l'uscita del portiere tedesco e deposita sotto la traversa. La risposta, flebile, dello Stoccarda è affidata a Ibisevic che non trova il tempo sull'assist di Okazaki (18'). Nel finale di tempo Marchetti è costretto all'uscita anticipata dopo uno scontro con Ibisevic. Dentro Bizzarri, subito chiamato al lavoro in apertura di ripresa sulla potente conclusione di Sakai e sul successivo tiro di Okazaki (6'). Lo Stoccarda prova a spingere in avanti con orgoglio, ma la Lazio ha buon gioco a controllarne le avanzate.

Gli ospiti trovano la rete al 17'. Kozak libera di testa sul cross di Sakai, sulla respinta si trova pronto Hajnal che dal limite dell'area insacca nell'angolino. I tedeschi sfiorano il raddoppio al 25': sulla girata di sinistro di Gentner, Bizzarri è bravo a mettere in angolo con un grande intervento. Ancora un brivido per la retroguardia biancoceleste, con il colpo di testa di Niedermeier che anticipa Ciani e mette di un soffio a lato (40'). Break della Lazio che impegna Ulreich sulla conclusione ravvicinata di Kozak, sulla respinta del portiere tedesco Candreva calcia alto. Ma è destino che la serata di Kozak e il ceco va ancora a segno con il gol del 3-1, sfruttando di testa il cross dalla destra di Candreva (43'). E la Lazio vola.

LAZIO-STOCCARDA 3-1

Marcatori: pt 6' e 8' Kozak; st 18' Hajnal, 43' Kozak.

Lazio: Marchetti (pt 43' Bizzarri); Pereirinha, Biava, Ciani, Radu; Candreva, Onazi, Hernanes (st 29' Ederson), Lulic; Mauri (st 20' Ledesma); Kozak. A disposizione: Crecco, Cataldi, Gonzalez, Floccari. All. Petkovic.

Stoccarda: Ulreich; Sakai, Niedermeier, Tasci, Molinaro; Holzhauser, Gentner; Okazaki, Hajnal (st 29' Harnik), Macheda (st 19' Traoré); Ibisevic. A disposizione: Ziegler, Felipe Lopes, Hoogland, Rudiger, Kvist. All. Labbadia.

Arbitro: Hagen (Norvegia).

Ammoniti: Ibisevic, Hajnal (S); Biava (L).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata