Europa League, Hamsik: A Bratislava gara speciale, ma voglio vincere con Napoli

Bratislava (Slovacchia), 1 ott. (LaPresse) - "E' certamente una partita speciale per me, è la prima volta che affronto una squadra slovacca. Qui poi sono cresciuto, ho giocato due anni da giovane nello Slovan e qui ho conosciuto il primo calcio a certi livelli. Avevo 14 anni ed ho ricordi indimenticabili a Bratislava". Lo ha detto Marek Hamsik, capitano del Napoli, a proposito dell'emozione per il ritorno a casa in quel di Bratislava. "Ho sentito il calore dei miei connazionali, qui so di essere un idolo e questo mi fa molto piacere perché lo sognavo sin da bambino di diventare un calciatore importante per la mia Nazione", ha dichiarato in conferenza stampa alla vigilia del match contro lo Slovan.

"Quando andrò in campo sarò però un avversario e stiamo preparando con cura questa gara che è importante per andare avanti in Europa League. Conosciamo il modo di giocare dello Slovan ed abbiamo studiato le migliori soluzioni per noi", ha detto ancora Hamsik. "Domani andremo in campo per vincere, teniamo alla qualificazione e primala conquisteremo e meglio sarà. Giochiamo sempre per vincere e con questa mentalità affronteremo domani lo Slovan", ha ribadito. Infine Hamsik ha ricordato che "Sappiamo che nessuna gara è semplice e così sarà anche domani. Non c'è differenza per noi come mentalità da mostrare in campo. Dovremo stare attenti in fase di fensiva e poi colpire in avanti. Siamo sereni ma anche concentrati e carichi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata