Eurolega, Gentile non basta: Milano ko in casa con Cedevita

di Luca Rossi

Milano, 5 nov. (LaPresse) - L'Olimpia crolla nel finale e al Forum fa festa il Cedevita Zagabria. Nella quarta giornata di Eurolega, finisce 68-77 per gli ospiti. Bilan è il migliore dei croati con 16 punti e 6 rimbalzi, assistito da White con 15 e Babic con 13. L'Olimpia, alla terza sconfitta nel torneo, si consola con la 14esima partita in doppia cifra consecutiva in Europa di Alessandro Gentile (19 punti), 16 di Simon e 14 di Lafayette. Coach Jasmin Repesa contro il suo passato. Sulla panchina dei croati (dove ha vinto coppa e campionato in due anni) siede ora il suo assistente, Veljko Mrsic, insieme all'ex stella azzurra Gianmarco Pozzecco, 'beccato' dal pubblico, e al figlio Dino Repesa.

Il primo canestro è un gol: arriva dopo due minuti ed è una schiacciata di McLean per Milano. L'EA7 Emporio Armani fatica a trovare il fondo della retina, mentre il Cedevita si sblocca, difende forte e vola fino al 15-7 a 2'45" dalla prima sirena, sospinto da Bilan e Gordic. Il primo quarto si chiude sul 21-11 per gli ospiti. Poi due triple di Simon e Jenkins ricuciono lo strappo fino al -6 per i padroni di casa (19-25). Resta il fatto che infilarsi nella difesa dell'Olimpia è come infilare un coltello nel burro e i croati ne approfittano con canestri facili da due e da tre. Allora, Repesa è costretto a fermare il gioco a ripetizione. Ancora Simon mostra la strada ai suoi con due punti e il libero a segno. Gentile lo imita a stretto giro, ma sbaglia dalla lunetta. Dall'altra parte White, ex di Pesaro, raccoglie una palla vagante e schiaccia il +6 e poi appoggia il +8 per la squadra di Zagabria. Lafayette, ancora, sgancia una bomba e rimette in carreggiata i biancorossi di Giorgio Armani. All'intervallo lungo, il tabellone del Forum dice 30-35.

In avvio di ripresa McLean è un leone e Milano riassesta la partita e si riporta anche avanti, quando Gentile e Simon riaggiustano la mira. Il punteggio è basso, ma l'Olimpia conduce a 10' dalla fine 50-49. Le bombe del solito Simon e di Lafayette suonano la carica per i padroni di casa, ma il Cedevita vende cara la pelle e con Bilan e Zganec rimette la freccia. La parità è frutto della tripla di Gentile (61-61) a cinque minuti dalla sirena. Cinque punti in fila di Babic portano, però, i croati al +7. White segna la tripla della staffa, Gentile risponde con una bomba. Ma non basta, perché alla fine sorride il Cedevita 68-77. La musica non è cambiata: l'Olimpia si lecca ancora le ferite in Eurolega.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata