Euro 2020: 32 città candidate, ci sono Roma e Milano. Platini: Sarà edizione speciale

Nyon (Svizzera), 20 set. (LaPresse) - Il Comitato Eecutivo della Uefa ha reso noto l'elenco delle federazioni che si sono dichiarate interessate a ospitare le partite del Campionato Europeo di calcio nel 2020. Il torneo si svolgerà in 13 città in tutta Europa, una per ogni stato. L'Italia ha proposto la candidatura di Milano e Roma.  La scelta definitiva verrà annunciata il 25 settembre del prossimo anno.

"Siamo estremamente orgogliosi di constatare l'enorme interesse nel presentare una candidatura, con oltre metà delle nostre associazioni che si sono dichiarate disponibili ad ospitare delle gare per gli Europei del 2020 - ha dichiarato il presidente dell'Uefa Michel Platini - La finale sarà una festa di calcio in tutto il continente europeo, l'edizione del 60° anniversario sarà davvero speciale, arrivando alla porta di casa di tutti gli appassionati di calcio".

Le gare in programma saranno divise in 13 pacchetti diversi, 12 standard (che comprendono 3 partite del girone e un turno a eliminazione diretta) e un pacchetto singolo per ospitare le semifinali e la finale. Tutte le nazioni potranno presentare una proposta per il pacchetto standard e quello delle semifinali/finale, nella stessa città o in due città diverse, ma ogni paese avrà solo una città a rappresentarlo. Il dossier definitivo con la candidatura di ogni città dovrà essere presentato entro il 25 aprile 2014.

Questo l'elenco delle 32 città che potranno ospitare l'evento: Yeravan (Armenia), Baku (Azerbaijan), Minsk (Bielorussia), Bruxelles (Belgio), Sofia (Bulgaria), Zagabria (Croazia), Praga (Repubblica Ceca), Copenhagen (Danimarca), Londra (Inghilterra), Helsinki (Finlandia), Lione (Francia), Skopje (Macedonia), Monaco di Baviera (Germania), Atene (Grecia), Budapest (Ungheria), Gerusalemme (Israele), Roma e Milano (Italia), Astana (Kazakistan), Amsterdam (Olanda), Varsavia e Chorzow (Polonia), Lisbona e Oporto (Portogallo), Dublino (Irlanda), Bucarest (Romania), San Pietroburgo (Russia), Glasgow (Scozia), Belgrado (Serbia), Madrid, Barcellona, Bilbao e Valencia (Spagna), Stoccolma (Svezia), Basilea (Svizzera), Istanbul (Turchia), Kiev e Donetsk (Ucraina), Cardiff (Galles).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata