Emozioni e gol, Bologna batte Sampdoria 3-2
Vittoria dei felsinei che hanno ragione dei doriani nel finale

Dopo aver ipotecato la vittoria e rischiato di vedersela sfuggire dalle mani il Bologna di Roberto Donadoni supera in extremis la Sampdoria 3-2 e conferma il suo ottimo momento di forma. Mentre i felsinei stazionano a metà classifica e crisi per i doriani ora invischiati nella lotta per non retrocedere dopo quattro sconfitte di fila. Il primo tempo è tutto di marca bolognese. Ad aprire le marcature ci pensa Mounier al 12' su assist di Donsah. Il centrocampista bolognese si mette poi in proprio dieci minuti dopo infilando Viviano con un preciso tiro all'angolino. L'intervallo è quanto mai utile per la Samp che prova radunare le idee e si presenta in campo con altro piglio. A suonare la carica dopo dieci minuti è Muriel con un destro in diagonale che non lascia scampo a Mirante. Il Bologna patisce il colpo, i liguri ci credono ed a dieci minuti dal termine pareggiano: Dodò scende sulla sinistra e crossa in mezzo dove Correa controlla e tira. Mirante non trattiene e l'attaccante ospite ribadisce in rete. Sembra finita ma non è cosi' perché mentre la Samp cerca il colpaccio è il Bologna a trovare invece un rigore per mani di Alvarez. Destro trasforma per il delirio del Dall'Ara.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata