Egitto, elezioni presidenziali: i bookie votano per il musulmano Morsi
Saranno il candidato musulmano Mohammed Morsi e l'ex primo ministro di Mubarak, Ahmed Shafiq, gli sfidanti del secondo turno delle presidenziali del 16 e 17 giugno in Egitto, dove è scoppiata nuovamente la protesta proprio contro Shafiq: la popolazione chiede a gran voce una legge che vieti le candidature agli ex affiliati del regime. Anche se Shafiq è stato primo ministro solo tre mesi (da gennaio 2011 fino alla caduta del regime), il giudizio spetta alla giustizia egiziana che il prossimo 11 giugno dovrà esprimersi sulla legge. Intanto i bookie hanno già eletto il proprio candidato: la vittoria di Morsi è offerta a 1,67, con Shafiq a quota 2,20. MSC/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata