Ecclestone: Pessimista su Gp Monza, non vogliono pagare

Monza, 4 set. (LaPresse) - "Se è improbabile un rinnovo per il Gran Premio d'Italia a Monza? Al momento direi di si, sulla base del fatto che non vogliono pagare". Con queste parole al magazine tedesco Autosport, Bernie Ecclestone torna a mettere in seria discussione la disputa del Gp d'Italia a Monza alla scadenza dell'attuale contratto.

Attualmente c'è una differenza di 10 milioni di euro tra la richiesta di Ecclestone e quanto sono disposti a pagare gli organizzatori di Monza. Il Boss della F1 chiede 25 milioni, contro i 15 offerti dai dirigenti italiani. "Il prezzo che chiediamo è lo stesso che gli altri organizzatori stanno pagando in Europa", ha spiegato ancora Big Bernie ad Autosport. "Noi abbiamo qualcosa da vendere e loro devono decidere se intendono acquistarlo", ha proseguito. "Non dovrebbe essere un dramma, ma per ora non sono stati in grado di chiudere (l'accordo, ndr), probabilmente per un sacco di motivi", ha detto sempre Ecclestone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata