E' subito Juve-Inter, prima sfida Conte-Mazzarri antipasto Serie A. Palacio: Gara sempre importante

Palo Alto (California, Usa), 5 ago. (LaPresse) - Anche se valida solo per il 7-8 posto della Guinness International Champions Cup, la sfida tra Juventus e Inter in programma domani notte a Miami, negli Stati Uniti, non può essere e non sarà una partita normale. Sarà infatti un succulento antipasto della prossima Serie A, un test importante soprattutto per i bianconeri chiamati il 18 agosto a difendere il titolo della Supercoppa Italiana contro la Lazio.

Sarà anche il primo confronto diretto tra Antonio Conte e Walter Mazzarri dopo l'approdo di quest'ultimo sulla panchina dell'Inter. I due si rispettano ma non si amano, negli ultimi anni i confronti tra Juve e Napoli sono sempre stati molto accesi. Conte e Mazzarri, inoltre, a distanza si sono sempre mandati frecciate tanto per mettere un po' di pepe. Sarà anche il primo confronto per due squadre rinnovate, con tanti nuovi giocatori a partire da Tevez e Llorente nelle file bianconere, Icardi e Belfodil in quelle nerazzurre.

E prima ancora di conoscere il nome dell'ultima avversaria nella Guinness International Champions Cup, la Juventus era già al lavoro per preparare la sfida: i bianconeri, rientrati nella notte da Los Angeles, anche oggi hanno sostenuto un doppio allenamento al Cagan Stadium della Stanford University a Palo Alto. Quelle odierne sono state le ultime due sedute in California: domani mattina la squadra infatti decollerà alla volta della Florida, dove si concluderanno le due settimane di 'ritiro americano'.

Ultimo allenamento al Red Bulls Training Facility anche per l'Inter che, dopo il pranzo, partirà alla volta di Miami dove arriverà nel tardo pomeriggio. Stamane, Mazzarri e il suo staff hanno diviso la squadra in due gruppi: lavoro defaticante per chi ha giocato nel match di ieri contro il Valencia; esercitazioni di rapidità e partitella sei contro sei per tutti gli altri. La lista dei giocatori convocati per la partita contro la Juventus in programma domani, martedì 6 agosto, al "Sun Life Stadium" di Miami sarà diramata dopo l'ultimo allenamento mattutino.

"E' sempre importante giocare una partita contro la Juventus e speriamo di fare bene". Alla vigilia della partita contro la Juventus, terzo appuntamento dell'Inter nella 'Guinness International Champions Cup', Rodrigo Palacio parla del match ai microfoni di Inter Channel partendo dal significato che può assumere il giocare una gara così tradizionale in un luogo così lontano dall'Italia. Entrambe le squadre hanno fatto bene nelle ultime amichevoli, segno che è difficile conciliare tanto lavoro e buoni risultati subito. "Si, penso che abbiamo lavorato molto, le gambe sono pesanti, ma dobbiamo continuare lavorando cosi", replica l'argentino.

Un nuovo ruolo nel 3-5-1-1 di Walter Mazzarri quello di Rodrigo Palacio che si trova ad agire da seconda punta: "Mi trovo bene. Certo, devo imparare a giocare in quella posizione, ma il mister mi aiuta tanto, mi dice sempre che cosa devo fare e come devo migliorare". Un terreno di gioco non ottimale ha accolto i nerazzurri sul campo del 'Lucas Oli Stadium' e del 'MetLife', ma Palacio guarda oltre: "Non erano al meglio, è vero, ma la cosa importante è sommare minuti nelle gambe per arrivare bene all'inizio del campionato. Tre partite in cinque giorni? Sono tante, ma dobbiamo stare tranquilli, continuare a lavorare come stiamo facendo".


© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata