E' morto a 82 anni Vujadin Boskov, guidò la Samp a uno storico scudetto

Genova, 27 apr. (LaPresse) - E' morto all'età di 82 anni Vujadin Boskov, ex allenatore della Sampdoria campione d'Italia nella stagione 1991. Lo rende noto proprio il club blucerchiato. "Ciao, grande Vuja. La Samp piange un mito", si legge nella homepage del sito internet blucerchiato. Nel corso della sua lunga carriera, l'allenatore serbo ha allenato in Italia anche Ascoli, Napoli e Roma. La stampa serba rande noto che i funerali si svolgeranno martedì prossimo a Begec, nella sua citta natale. Boskov era famoso per il suo carattere sempre disponibilie e positivo, celebri i suoi 'aforismi' e le due frasi ad effetto come "rigore è quanto arbitro fischia".

Boskov era da tempo malato e avrebbe compiuto 83 anni il prossimo 16 maggi. Nato nel 1931 a Begec, villaggio a 15 km da Novi Sad, da calciatore gioca dal 1946 al 1960 gioca nel Vojvodina di Novi Sad. Disputa 57 incontri per la nazionale jugoslava, nei ruoli di mediano o mezzala, disputa un'Olimpiade dove vince l'argento e due Mondiali. Lunghissima e costellata di successi la sua carriera da allenatore. Esordisce alla guida dello Young Boys in Svizzera, squadra in cui aveva chiuso la carriera da giocatore dal 1962 al 1964. Successivamente allena il FK Vojvodina, la nazionale jugoslava, il Den Haag e il Feyenoord in Olanda, Real Saragozza, Real Madrid e Sporting Gijon in Spagna, Ascoli, Sampdoria, Roma, Napoli e Perugia in Italia ed il Servette ancora in Svizzera.

In Italia il suo nome è legato soprattutto allo storico scudetto conquistato dalla Sampdoria nel 1991. Il periodo di Boskov nel club doriano del presidente Paolo Mantovani, tra la seconda metà degli anni ottanta e i primi anni novanta, ha costituito un ciclo di esperienze e vittorie storiche per la squadra. Nel suo palmares tra l'altro oltre allo scudetto, alla Coppa delle Coppe, alle tre Coppe Italia e a una Supercoppa italiana con la Samp, anche una Liga e due Coppe di Spagna con il Real Madrid, una Coppa d'Olanda con il Den Haag. Boskov ha raggiunto due volte la finale di Coppa dei Campioni, una volta con il Real Madrid nel 1981 e una volta con la Sampdoria nel 1992 venendo sconfitto in entrambe le occasioni per 1-0 dal Liverpool prima e dal Barcellona poi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata