Dunga al Brasile: i bookmaker lo lasciano a zero titoli
ROMA - Adesso è ufficiale, Carlos Dunga è il nuovo allenatore del Brasile. Il tecnico, sulla panchina dei gialloverdi già dal 2006 al 2010, prende il posto del dimissionario Felipe Scolari. Obiettivo far dimenticare il Mondiale appena concluso, in cui il Brasile è stato eliminato per 7-1 dalla Germania in semifinale. Nei confronti di Dunga, però, non c'è molta fiducia, specie sulla lavagna dei bookmaker che lasciano a zero titoli il nuovo ct. I quotisti internazionali hanno già pronta la scommessa sul rendimento del Brasile da qui al Mondiale del 2018 e come ipotesi più probabile, a 2,50, offrono la possibilità che la Seleçao non vinca alcun trofeo. Quota di poco più alta, a 3,25, per il successo nella Copa America del 2015 o nell'edizione del centenario prevista per il 2016 (a 4,50). Il riscatto mondiale di Dunga, con il trionfo nel torneo di Russia 2018, è dato invece a 13 volte la scommessa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata