Diamanti: La mia posizione? Gioco dove mi dicono di giocare

Bologna, 12 set. (LaPresse) - "A Roma sarà difficile, noi proveremo a fare una grande partita e a mettere in difficoltà una grande squadra". Così Alessandro Diamanti ai microfoni di Sky Sport, al rientro a Bologna dopo gli impegni con la Nazionale. Dopo la prestazione non eccezionale contro Malta e le parole di Prandelli nel dopo gare, si parla molto della sua posizione in campo.

Diamanti smentisce ci siano problemi al riguardo: "Io gioco dove mi dice di giocare l'allenatore e di dare sempre il massimo. Prandelli non credo ce l'avesse solo con me. Ieri loro erano tutti dietro e per il trequartista era difficile, mi hanno marcato a uomo così come hanno fatto con Pirlo. Trovare gli spazi non era facile, si può far meglio ma ora ripartiamo alla grande".

"Diamanti è un giocatore importante per il Bologna. Ha qualità e generosità, la posizione in campo non è importante. Con noi sta facendo benissimo e sono sicuro che continuerà così", ha detto l'allenatore del Bologna, Stefano Pioli, ai microfoni di Sky Sport. "Lui ha sempre giocato da trequartista - ha aggiunto - poi le partite si sviluppano in modo diverso e a volte ci si deve spostare dal mezzo in altre zone del campo. È capace di saltare l'uomo, di finalizzare e mandare in porta il compagno".

Pioli pensa poi al prossimo impegno contro la Roma di Zdenek Zeman all'Olimpico: "Dobbiamo ripartire dalla prestazioone contro il Milan, vogliamo andare a Roma per giocarci le nostre carte. Sono fiducioso perchè vedo l'impegno del gruppo e l'atteggiamento dei miei ragazzi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata