Del Piero: Non pensavo che con la Juve sarebbe finita così

Torino, 11 ott. (LaPresse) - "No, non pensavo che con la Juve sarebbe finita in questo modo. Un anno e mezzo fa non l'avrei mai detto. Poi le cose cambiano. Mi resta la grandissima soddisfazione di aver dato alla Juve tutto quello che potevo". Così Alessandro Del Piero in una intervista esclusiva alla Gazzetta dello Sport torna sul suo addio alla Juventus dopo 19 anni di successi.

Sul silenzio di Andrea Agnelli, l'ex capitano bianconero si dichiara "indifferente". Del Piero non nasconde, però, l'amarezza per non essere stato invitato alla prima partita di questo campionato. "Se l'avrei fatto? Sì, l'avrei invitato", risponde.

Altro argomento di cui si è parlato molto dopo il suo addio è su chi avrebbe indossato la maglia numero 10, fu lo stesso Del Piero a dichiarare che quel numero non doveva essere ritirato. "La 10 è la maglia più significativa, - conferma - più sognata, più ambita, più pesante. La più bella. Però non so perché alla Juve sia libera".

Infine, il neo attaccante dei Sydney Fc torna sul famoso video messaggio in cui si dichiarò pronto a firmare in bianco l'ultimo contratto con la Juventus. "Certo che lo rifarei. La domanda giusta sarebbe: 'Perché fece quel videomessaggio?'. E la risposta è semplice: c'erano troppe voci intorno al mio contratto. Ci tenevo a chiarire che non facevo problemi di soldi né di durata. Io volevo solo restare alla Juve".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata