Del Piero da Jesolo: Tevez con il 10? Spero faccia bene, tanti auguri alla Juve

Jesolo (Venezia), 19 lug. (LaPresse) - "Tevez con il 10 della Juve? Ha usato delle bellissime parole nei miei confronti e per questo lo ringrazio. Gli auguro di fare molto, molto bene. Non posso che fare l'in bocca al lupo a lui e a tutta la Juventus per il campionato, dove li vedo ancora favoriti, e per la Champions". Così Alessandro Del Piero a margine della presentazione del ritiro estivo del Sydney FC a Jesolo in programma nelle prime settimane di agosto.

L'ex capitano della Juventus ha commentato la decisione di assegnare all'argentino la 'sua' maglia numero 10. Per Pinturicchio il ritiro di Jesolo con il Sydney sarà anche l'occasione per riabbracciare i tifosi italiani: "Il ricordo dei tifosi della Juve è sempre molto presente, il ritiro e gli allenamebnti saranno un modo per rivederli sugli spalti e non vedo l'ora che accada".

PARLA PADOIN. "Il primo obiettivo è quello cercare di vincere il terzo Scudetto di fila e poi di cercare di fare ancora meglio in Europa". Simone Padoin fissa gli obiettivi della Juventus per la prossima stagione. Il centrocampista tuttofare della Juve ha parlato dal ritiro bianconero di Chatillon: "Sappiamo che non sarà facile e che ci attende una stagione lunga e impegnativa, in cui tutti ci attenderanno al varco. Per questo stiamo lavorando sodo qui in ritiro. Si fatica, ma è una bella fatica se si pensa ai benefici che potremmo trarre nei prossimi mesi. Anche il mister è soddisfatto per come stanno andando le cose".

In Valle d'Aosta c'è una squadra ancora incompleta, senza i tanti Nazionali. Ma ci sono invece i nuovi, Ogbonna, Llorente e Tevez. Sempre osannati dal pubblico e già a loro agio con i nuovi compagni. "Si sono subito integrati bene - continua Padoin -. Sono giocatori importanti la società merita tanti complimenti per averli presi. Siamo più forti? Solo il campo potrà dirlo, ma noi pensiamo di sì e siamo convinti che con il loro arrivo trarremo benefici. In più fa piacere vedere grandi campioni che tornano a giocare nel nostro campionato, vuol che la Serie A ha riconquistato credibilità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata